menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accademia Bizantina Camp, incertezza sull'edizione 2020

"Al momento il camp è in stand by – precisa la responsabile – ma qualora ci fosse la possibilità di realizzarlo pensiamo di aggiungere turni a quelli già presenti"

Le date previste per la settima edizione dell’Accademia Bizantina Camp, il celebre camp estivo di musica, teatro e arte per i giovani tra gli 8 e i 16 anni, sono 28 giugno-4 luglio per il primo turno e 5-11 luglio per il secondo, sede principale come sempre l’ex convento di San Francesco di Bagnacavallo. Ma l’emergenza Covid non dà al momento alcuna certezza su quanto si potrà o meno svolgere nei mesi a venire. Per questo la responsabile del camp Alice Bisanti fa un punto della situazione per tutti gli interessati.

"Al momento il camp è in stand by – precisa Bisanti – ma qualora ci fosse la possibilità di realizzarlo pensiamo di aggiungere turni a quelli già presenti, sfruttando il più possibile il periodo estivo per restituire ai ragazzi la socialità perduta in questi mesi. Il contatto con le famiglie è sempre vivo, e mai come ora la voglia di partecipare alla nostra iniziativa è tanta. In questo periodo siamo sempre rimasti in contatto con i ragazzi, attivando un’iniziativa attraverso la nostra pagina Facebook (Accademia Bizantina Camp) dove abbiamo chiesto di inviare un video in cui si esercitavano a casa con lo strumento, promuovendo gli hashstag “andrà tutto bene” e “don’t stop the music”. Hanno risposto in moltissimi, segno che la voglia di tornare al camp è grande. Ora attendiamo le direttive per capire se riusciremo a realizzarlo, abbiamo tutta l’estate a disposizione".

"Vorrei sottolineare quanto cultura e creatività siano importanti ora per la qualità della vita dei ragazzi – aggiunge l’assessore alla Cultura Monica Poletti – e come Accademia Bizantina Camp rappresenti per molti un appuntamento importante, che non soltanto parla di musica ma è un’esperienza culturale e umana di grande valore. Noi naturalmente ci auguriamo di vedere l’ex convento di San Francesco di nuovo “occupato” dai ragazzi e dagli insegnanti del camp e saremo di supporto all’organizzazione nel caso le nuove fasi che dovremo affrontare lo consentano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento