Cronaca

Accertata una maxi evasione di imposta di consumo per 500mila euro

L’attività di verifica, iniziata nel 2017, è stata svolta mediante una ricostruzione di tutte le transazioni comunitarie di olio lubrificante poste in essere da una società italiana

I funzionari Adm - Agenzia delle accise, dogane e monopoli - dell’Ufficio di Ravenna hanno accertato un’evasione d’imposta per ben 527mila euro, di cui 448mila quale imposta di consumo e 79mila quale contributo al Consorzio Obbligatorio Oli Usati. L’attività di verifica, iniziata nel 2017, è stata svolta mediante una ricostruzione di tutte le transazioni comunitarie di olio lubrificante poste in essere da una società italiana.

Nel corso del biennio 2016-2018, la società oggetto di accertamento avrebbe immesso in consumo oltre 550mila chili di olio lubrificante di provenienza comunitaria, omettendo le presentazioni delle relative dichiarazioni mensili di immissione in consumo e il pagamento dell’accisa non armonizzata alle prescritte scadenze, oltre alla relativa Iva e contributo. Il titolare della società è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna e sono stati informati gli organi competenti per i tributi dovuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accertata una maxi evasione di imposta di consumo per 500mila euro

RavennaToday è in caricamento