rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca

Apnee notturne e notti insonni: a Ravenna un ambulatorio per migliorare la qualità del sonno

Inoltre è attiva una collaborazione con l’Unità Operativa di Pediatria per l'inquadramento diagnostico dei pazienti apnoici in età pediatrica

Il sonno è un elemento fondamentale per la salute e il benessere fisico e mentale, la cui privazione può causare problemi come malattie cardiache, obesità, depressione, ansia e problemi di memoria e concentrazione. Per migliorare la qualità della vita delle persone affette dai disturbi del sonno esistono terapie a base di farmaci e dispositivi medici, ma anche terapie comportamentali.

In occasione della Giornata mondiale del sonno, venerdì 17 marzo, il servizio sanitario regionale rinnova il suo impegno a promuovere stili di vita sani e a sensibilizzare l'opinione pubblica sull’importanza di riposare bene per la salute e il benessere fisico e psicologico. Le Aziende sanitarie del territorio sono impegnate a organizzare iniziative, incontri e progetti in occasione di questa giornata (i programmi dettagliati consultabili nei rispettivi siti internet).

“La Regione Emilia-Romagna ha investito nella creazione di strutture mediche altamente specializzate e nella formazione di professionisti della salute - afferma l'assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini - riconoscendo l'importanza del sonno per il benessere dei cittadini. Giornate come quelle di venerdì sono importanti per informare e sensibilizzare, e per far conoscere ai cittadini tutto quello che il territorio offre in termini di assistenza, servizi e cura”.  

La Giornata mondiale del sonno

La Giornata mondiale del sonno si tiene annualmente il terzo venerdì di marzo. L'evento è stato istituito nel 2008 dalla World Sleep Society per unire gli operatori sanitari del sonno, discutere e diffondere i benefici di una corretta gestione del riposo, prevenendo e riducendo i disturbi sempre più comuni nella popolazione. La giornata è supportata in ogni parte del mondo dalla World Sleep Society e in Italia dall'Associazione Italiana della Medicina del Sonno. Il tema dell'evento di quest'anno è il concetto che la terapia dei disturbi del sonno contribuisce a ridurre il rischio di altre patologie, con la consapevolezza che riposare bene ha un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute del nostro cervello e nella prevenzione delle malattie cardio-metaboliche.

La medicina del sonno in Emilia-Romagna: strutture, formazione e servizi offerti

In Emilia-Romagna la diagnosi e la cura dei disturbi del sonno sono garantite da una vasta gamma di strutture mediche specializzate e personale altamente qualificato, nonché dalla continua ricerca di nuovi approcci terapeutici. I centri di medicina del sonno sono composti da team multidisciplinari che offrono servizi diagnostici e terapeutici avanzati come la polisonnografia, il monitoraggio del sonno a domicilio, la terapia con CPAP (Pressione Positiva Continua delle vie aeree per il trattamento delle apnee notturne) e la terapia comportamentale. Gli ospedali della regione offrono anche interventi chirurgici specifici. In alcune province come Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Forlì e Ravenna sono presenti ambulatori specialistici dedicati ai disturbi del sonno.

Un ambulatorio che prevede l'inquadramento anamnestico e l'esecuzione della fibroscopia delle vie aeree è presente anche presso l’Unità Operativa Otorino-Laringoiatra di Lugo-Ravenna. Inoltre, è attiva una collaborazione con l’Unità Operativa di Pediatria per l'inquadramento diagnostico dei pazienti apnoici in età pediatrica. Dal punto di vista chirurgico, nell’Unità Operativa Otorino-laringoiatra dell’ospedale di Lugo-Ravenna si eseguono interventi specifici per le apnee, tra cui la faringoplastica con “tecnica barbed”. I pazienti apnoici che necessitano di una riduzione della base linguale vengono sottoposti a chirurgia robotica presso la UOC di Otorinolaringoiatria di Forlì.

Azioni corrette per agevolare il sonno

La terapia dei disturbi del riposo può essere gestita da un medico specializzato o da un terapista, e prevede l'adozione di un regime di riposo più sano e la modifica dei comportamenti che influenzano la qualità del sonno, come mantenere l'ambiente fresco e scuro, utilizzare un materasso e un cuscino confortevoli, evitare rumori eccessivi e dispositivi elettronici prima di coricarsi.

Inoltre, abitudini come andare a letto e alzarsi allo stesso orario ogni giorno, limitare l'assunzione di alcol e caffeina prima di coricarsi, evitare pasti pesanti e fare esercizio fisico regolarmente ma non intenso prima di dormire possono migliorare la qualità del riposo. L'importanza della terapia comportamentale è particolarmente rilevante per le persone che soffrono di disturbi cronici o gravi - ad esempio l'apnea notturna - che possono causare problemi di salute come ipertensione, obesità e diabete.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apnee notturne e notti insonni: a Ravenna un ambulatorio per migliorare la qualità del sonno

RavennaToday è in caricamento