rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Automobilisti ubriachi e senza patente e negozianti "pusher": raffica di denunce

Pattuglie dell'Arma intervenute in varie zone in ottica di prevenzione con posti di blocco con gli etilometri, ma anche attraverso controlli per fermare lo spaccio di droga

Weekend impegnativo per i Carabinieri, con le pattuglie dell'Arma intervenute in varie zone in ottica di prevenzione con posti di blocco con gli etilometri, ma anche attraverso controlli per fermare lo spaccio di droga.

Nell’ultimo fine settimana, i Carabinieri dei Nuclei Radiomobili delle Compagnie di Ravenna e Lugo, nell’ambito di specifici controlli del territorio finalizzati a limitare i sinistri stradali e incrementare la sicurezza sulle strade, hanno sorpreso sei automobilisti aventi un tasso alcolemico ben oltre il limite consentito. La violazione per guida in stato di ebbrezza ha comportato il ritiro delle loro patenti di guida e la denuncia all’Autorità Giudiziaria.

Inoltre, nel lughese è stato individuato un cittadino straniero, già sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale, denunciato perché alla guida di auto nonostante non avesse mai conseguito la patente. Nella circostanza, il veicolo è stato sequestrato ai fini della confisca.

Sul fronte del contrasto allo spaccio e al consumo di stupefacenti, i Carabinieri della stazione di Lido Adriano hanno denunciato un negoziante straniero residente nel lido ravennate trovato in possesso di 15 dosi di cocaina. I militari dell’Aliquota Operativa - Norm della Compagnia di Faenza invece, dopo aver attenzionato alcune zone della città dove spesso si verificano episodi di spaccio, hanno individuato uno straniero, già noto alle forze dell'ordine, mentre cedeva alcune dosi di hashish a un consumatore. Per il primo è scattata una denuncia a piede libero, mentre nei confronti dell’acquirente una segnalazione alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilisti ubriachi e senza patente e negozianti "pusher": raffica di denunce

RavennaToday è in caricamento