Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Lugo

Bassa Romagna, bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per ricordare le vittime del Covid

I sindaci dei nove Comuni della Bassa Romagna si sono uniti nel lutto per ricordare le tante vittime e onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari

Giovedì 18 marzo i sindaci della Bassa Romagna hanno partecipato alla prima commemorazione della giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da Coronavirus. Il Parlamento italiano ha istituito con legge la giornata nazionale per conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone che sono decedute a causa dell'epidemia.

Così come avvenuto il 31 marzo dello scorso anno, i sindaci dei nove Comuni della Bassa Romagna si sono uniti nel lutto per ricordare le tante vittime e onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, osservando un minuto di silenzio ciascuno davanti al municipio del proprio Comune, con le bandiere a mezz'asta.

"Assieme con gli oltre 100mila deceduti in Italia, vogliamo ricordare quanti anche nei nostri comuni sono stati vittime del Covid, con un pensiero e un forte abbraccio ai loro familiari - ha dichiarato la presidente dell'Unione Eleonora Proni -. Questa giornata è e sarà patrimonio di ognuno di noi, oltre che per la memoria, come segno di unità, coesione, sacrificio e forza nell’affrontare questa grande emergenza che ci riguarda tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassa Romagna, bandiere a mezz'asta e un minuto di silenzio per ricordare le vittime del Covid

RavennaToday è in caricamento