'Bye Bau', un progetto per favorire la convivenza tra possessori di animali e non

Il progetto mira ad ampliare la convivenza sostenibile tra uomini e cani, disponendo attività che consentano di intercettare le conoscenze, le esperienze, le competenze e le responsabilità della comunità

L'associazione Arca 2005, Associazione Ravennate Cervese Animali, ha ideato il progetto “Bye Bau – la qualità degli spazi urbani attraverso l’incontro positivo tra uomini e cani”, progetto per lo sviluppo di un modello collaborativo di convivenza sostenibile fra uomini e cani nelle piazze, spiagge e aree verdi di Cervia beneficiario del contributo regionale a sostegno dei processi partecipativi.

Il percorso partecipativo (gennaio-giugno 2019) è finalizzato a far emergere proposte per un modello collaborativo, parzialmente improntato al gaming, capace di superare il modello basato sul solo rispetto delle regole valorizzando l’amicizia tra uomini e cani, salda ormai da millenni. Il percorso si propone di creare un connubio virtuoso tra la conoscenza degli animali e gli aspetti normativi e gestionali nei loro confronti e, contemporaneamente, valorizzare le risorse del singolo e della comunità nella soluzione dei problemi, sperimentando nuove esperienze, generative e trasformative, da attivare soprattutto nelle situazioni più complesse. Il progetto intende porre le basi per recuperare e valorizzare il senso comune del bene pubblico (spazi urbani), rafforzando l’impegno civico e la costruzione di alleanze.

Il progetto Bye Bau mira ad ampliare la convivenza sostenibile tra uomini e cani, disponendo e regolando attività che consentano di intercettare le conoscenze, le esperienze, le competenze, le consapevolezze e le responsabilità della comunità. Per la conduzione-gestione del percorso partecipativo, sarà istituito un vero e proprio laboratorio partecipativo, uno spazio di lavoro e dialogo collettivo aperto a tutti nell’ambito del quale sperimentare strumenti e metodi adatti a favorire il dialogo, lo scambio di informazioni e la formulazione di idee. Tutti i cittadini (singoli o organizzati) sono invitati a prendete parte alle attività pubbliche (laboratorio) con funzioni consultive e propositive.  La partecipazione al percorso presuppone un’adesione volontaria, formale, informata e gratuita, tramite la sottoscrizione di una scheda di adesione scaricabile dalle pagine web dedicate. La scheda di adesione, compilata e firmata, va consegnata alla segreteria organizzativa o inviata tramite e-mail. Chi si iscrive al percorso partecipativo si impegna a partecipare alle attività durante l’intero percorso (3 incontri pubblici, 1 evento finale).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

Torna su
RavennaToday è in caricamento