menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos in stazione: aggredisce con calci e pugni gli agenti e ne manda uno in ospedale

Gli agenti di Polizia ferroviaria lo avevano invitato a riferire i motivi della sua presenza all’interno dello scalo ferroviario

La Polizia di Stato ha arrestato un 55enne siciliano per il reato di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. Nel corso dei mirati controlli ai viaggiatori in ambito ferroviario, il personale della Polizia ferroviaria di Faenza si è recato presso la stazione ferroviaria di Imola, all’interno della quale ha proceduto al controllo di un uomo invitandolo a riferire i motivi della sua presenza all’interno dello scalo ferroviario.

L’uomo, identificato per il 55enne, improvvisamente e senza alcuna motivazione si è alterato, per poi aggredire verbalmente gli agenti, pronunciando nei loro confronti offese e minacce. Nonostante tutti i tentativi degli agenti per ricondurre l’uomo alla calma, lo stesso, all’invito di seguire i poliziotti in ufficio, perseverando nel suo atteggiamento di insofferenza ha opposto resistenza scagliandosi contro gli uomini della Polfer, che sono stati aggrediti con calci e pugni, procurando a uno di loro una ferita al volto e una contusione al ginocchio, costringendolo poi a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso.

In considerazione del comportamento tenuto, il 55enne è stato dichiarato in arresto per i reati di resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Durante le indagini è emerso che l’uomo risulta annoverare numerosi e analoghi precedenti di polizia commessi recentemente nel bolognese, a seguito dei quali nel mese di febbraio ne aveva scontata la pena della reclusione.

Dopo una notte trascorsa nelle camere di sicurezza, l’arrestato è stato condotto presso il Tribunale di Bologna per la celebrazione del processo con rito direttissimo, che si è concluso con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di Imola, con contestuale obbligo di presentarsi presso la stazione Carabinieri di Imola, a seguito di richiesta da parte del difensore di fiducia dei termini per la difesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento