rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Scatta foto alle abitazioni: dimostrava di aver consegnato i volantini

I Carabinieri raccomandano di non abbassare la guardia: "le truffe, specie quelle in danno di anziani, sono reati odiosi che colpiscono persone vulnerabili anche nelle loro case e spesso facendo leva sugli affetti più cari"

Continuano le iniziative dei Carabinieri di Campiano nelle chiese, mercati, circoli ricreativi e cimiteri della giurisdizione, fermandosi a parlare con persone anziane e sole, per informare i cittadini degli accorgimenti da adottare per evitare di cadere vittime di truffatori. Nella circostanza sono stati consegnati gli opuscoli pieghevoli, appositamente realizzati dall’Arma dei Carabinieri in collaborazione con il Comune di Ravenna, ed affissi negli esercizi commerciali della giurisdizione i relativi volantini (edicole, bar, parrucchiere, istituti di credito, alimentari, negozi di abbigliamento), incontrando la più ampia collaborazione e disponibilità degli esercenti.

I Carabinieri raccomandano di non abbassare la guardia: "le truffe, specie quelle in danno di anziani, sono reati odiosi che colpiscono persone vulnerabili anche nelle loro case e spesso facendo leva sugli affetti più cari - viene ricordato -. Una delle conseguenze peggiori di queste truffe è il sentimento di sconforto e prostrazione che coglie la vittima dopo il raggiro Segnalate anche il minimo sospetto al numero di Pronto Intervento "112" perché ci sono persone pronte ad ascoltarvi. Oggi i truffatori non sono più singole persone che operano sporadicamente ed in modo dilettantesco, ma vere e proprie organizzazioni con ramificazioni in tutta Italia e anche all'estero".

L'ultima segnalazione è di alcuni giorni fa, quando al "112" della compagnia Carabinieri di Cervia-Milano Marittima sono giunte dalle parti di Roncalceci in merito alla presenza un uomo, probabilmente straniero, intento a consegnare volantini pubblicitari e a scattare fotografie alle abitazioni. I Carabinieri di Campiano prontamente intervenuti, hanno intercettato il sospetto lungo la Ravegnana: all’esito del controllo è risultato essere un cittadino indiano regolare, peraltro residente in zona, dipendente di una società che si occupa volantinaggi che, mostrando il proprio telefonino, ha spiegato di scattare le fotografie alle cassette delle lettere per dimostrare al datore di avere ben lavorato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta foto alle abitazioni: dimostrava di aver consegnato i volantini

RavennaToday è in caricamento