Cronaca Bagnacavallo

Villanova ricorda l'eccidio dei Tre Martiri

La giornata si concluderà alle 19 nella chiesa parrocchiale di Villanova dove si celebrerà una messa in memoria dei Caduti

Si terrà mercoledì a partire dalle 9.30 a Villanova di Bagnacavallo la cerimonia di commemorazione del 72° anniversario dell'eccidio dei Tre Martiri, promossa da Comune di Bagnacavallo e Consiglio di Zona di Villanova. La comunità villanovese si ritroverà in piazza Tre Martiri per ricordare Antonio Bandoli, Fausto Fantoni e Matteo Morelli, assieme a tutte le vittime delle guerre. Interverranno l'assessore Simone Venieri in rappresentanza dell'Amministrazione comunale e Rosalia Fantoni. Seguiranno poesie e canzoni a cura degli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria e delle classi seconde della Scuola Secondaria di primo grado di Villanova. La commemorazione proseguirà con un corteo per la deposizione di fiori al cippo di via Rampa che ricorda i Tre Martiri. La giornata si concluderà alle 19 nella chiesa parrocchiale di Villanova dove si celebrerà una messa in memoria dei Caduti.

L'ECCIDIO - L’eccidio dei Tre Martiri fu un episodio che segnò profondamente la storia di Villanova. Il 16 novembre del 1944, in seguito all’aggressione ai danni di un militare tedesco, i nazisti rastrellarono numerosi villanovesi. Nonostante i disperati tentativi dell’arciprete don Giovanni Melandri di sottrarli alla forca, furono impiccati in via Rampa Antonio Bandoli (26 anni), Fausto Fantoni (29 anni) e Matteo Morelli (20 anni); il quarto dei condannati, Francesco Bagnari, riuscì invece a fuggire perché la corda alla quale era stato appeso si spezzò. Da quel 16 novembre del 1944, per espressa volontà dell’arciprete don Giovanni Melandri, ogni anno viene celebrata una messa. Sulla via Rampa resta un cippo che ricorda le tre vittime e i molti altri villanovesi uccisi dai nazifascisti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villanova ricorda l'eccidio dei Tre Martiri

RavennaToday è in caricamento