rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Controlli antiabusivismo della municipale: venditori irregolari anche alla tomba di Dante

Proprio in prossimità della Tomba di Dante, sono stati rintracciati due extracomunitari intenti a vendere, indebitamente, la loro mercanzia

Due persone denunciate; multe per vendita abusiva o mancanza della necessaria autorizzazione; sequestri e rinvenimenti di merce varia, in alcuni casi abbandonata da extracomunitari in fuga. Questi in sintesi i risultati di mirate azioni messe in campo nei giorni scorsi dalla Polizia  Municipale di Ravenna per arginare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, anche in concomitanza con le numerose scolaresche e turisti in visita ai principali monumenti del centro storico e non solo.

Più in particolare agenti della Polizia Commerciale e Tutela del Consumatore hanno svolto controlli presso i principali parcheggi del centro storico, in via Argentario, viale Santi Baldini, presso l’area limitrofa alla Basilica di Classe e in via Dante. Proprio in prossimità della Tomba di Dante, sono stati rintracciati due extracomunitari intenti a vendere, indebitamente, la loro mercanzia. I due, sprovvisti di documenti, sono stati accompagnati Al Comando di Piazza Mameli per l’identificazione, tramite fotosegnalamento, in collaborazione coi colleghi dell’Ufficio Polizia Giudiziaria. Si tratta di un senegalese e di un cittadino del Bangladesh, rispettivamente di 21 e 35 anni. Denunciati per inottemperanza alla normativa sull’immigrazione, gli stessi venivano posti a disposizione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza e multati, come previsto dalla legge, per vendita abusiva mentre gli articoli in loro possesso sono stati sequestrati.

Tre rinvenimenti di merce varia sono stati effettuati nei pressi dei Giardini Pubblici, a Classe (area Basilica) e in via Argentario. Ulteriori interventi sono stati attuati per verificare il rispetto delle norme in materia commerciale e/o contrastare comportamenti potenzialmente turbativi della tranquillità e dell’ordine pubblico, più precisamente: all’incrocio Ravegnana/SS 16, sono stati sanzionati due romeni che chiedevano l’elemosina, intralciando il traffico e simulando deformità; in via Sighinolfi, area mercato, sono scattati verbali a carico di due commercianti su aree pubbliche, risultati irregolari (uno vendeva vasi in area vietata, l’altro non era in grado di esibire l’autorizzazione necessaria al commercio) mentre in via Mazzini è scattata la diffida, ai sensi del Regolamento sugli artisti di strada, per un musicista che si stava esibendo senza aver inoltrato preventiva segnalazione ai preposti Uffici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli antiabusivismo della municipale: venditori irregolari anche alla tomba di Dante

RavennaToday è in caricamento