menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonus 600 euro, al via i pagamenti sul conto: "Poi potrebbe salire a 800 euro"

Un sms o una email dell’Inps comunica in queste ore agli interessati l’accredito della somma sul conto corrente bancario o l’ufficio postale indicati all’atto della domanda

Mercoledì inizia il pagamento del bonus da 600 euro per oltre 1,8 milioni di lavoratori. "E' un segnale concreto che diamo a chi oggi, a causa dell'emergenza Coronavirus, vive un momento di difficoltà - commenta il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, in una nota congiunta con l'Inps - Circa il 50% di coloro che hanno presentato la domanda riceverà l'indennizzo su conto corrente il 15 aprile ed entro la settimana si chiuderanno tutte le pratiche. Sono orgogliosa di quanto abbiamo fatto come ministero del Lavoro per avviare, insieme all'Inps, al Mef e alla Banca d'Italia il pagamento dei benefici in tempi rapidi rispetto ai normali standard. Oggi più che mai il governo è vicino ai cittadini".

Numeri alla mano, da mercoledì sono in pagamento indennità per quasi due milioni di lavoratori: l'11% a favore di liberi professionisti e collaboratori, il 67% a favore di lavoratori autonomi e il 22% a favore di lavoratori agricoli. Entro venerdì saranno pagate tutte le indennità. La seconda mensilità dell'indennità rafforzata agli autonomi "arriverà automaticamente a fine mese, nel mese di aprile, quindi recupereremo il ritardo di marzo" ha assicurato il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. Per quel che riguarda il rafforzamento a 800 euro dell'indennità, il ministro ha detto che la cifra è "verosimile".

Un sms o una email dell’Inps comunica in queste ore agli interessati l’accredito della somma sul conto corrente bancario o l’ufficio postale indicati all’atto della domanda. Sono giorni di superlavoro per l'Inps. "Uno sforzo enorme da parte dell'Istituto e dei lavoratori che durante il weekend pasquale hanno lavorato al fine di sostenere il paese in questa fase difficile e pagare le indennità nei tempi prefissati, tempi fortemente compressi rispetto alle prestazioni ordinarie - dice il presidente Pasquale Tridico - A questi lavoratori va tutta la mia gratitudine".

Anche per la cassa integrazione tempi stretti. Per la "Cig riusciremo chiudere per tempo" anche grazie all'accordo con l'Abi per l'anticipo da parte delle banche, "entro questa settimana" afferma il viceministro all'Economia Laura Castelli a Radio Radio, osservando che in alcune regioni l'esborso della cig è già partito. La stessa Castelli ha assicurato che congedo parentale straordinario e bonus baby sitter "saranno rinnovati" nel "dl aprile" e "finché ce ne sarà bisogno", vista la prolungata chiusura delle scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento