menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Torino universitari in visita alle aziende agricole del ravennate

Continua la collaborazione fra l’area ricerca e sviluppo del Consorzio Agrario di Ravenna e il dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università degli Studi di Torino

Continua la collaborazione fra l’area ricerca e sviluppo del Consorzio Agrario di Ravenna e il dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università degli Studi di Torino. Giunge infatti alla seconda edizione la visita didattica degli studenti della Facoltà di Agraria torinese presso le aziende agricole della provincia di Ravenna. Martedì mattina circa 70 ragazzi del secondo anno della laurea triennale di Scienze e Tecnologie Agrarie, accompagnati dai docenti Aldo Ferrero e Massimo Blandino, hanno visitato la cooperativa agricola Agrisfera, con sede a S.Alberto, dove sono state prima presentate le realtà aziendali di Agrisfera e del Consorzio Agrario di Ravenna, mentre a seguire l’incontro è proseguito in località San Romualdo, dove gli studenti hanno potuto visitare un podere importante di oltre 200 ettari gestito da Agrisfera. La cooperativa ha diversificato in questi anni le proprie attività, puntando sulla filiera agricola dei cereali e delle orticole, sulla filiera zootecnica del latte biologico, sulle bioenergie e nel settore agrituristico. Per la filiera agricola sono quasi 4000 gli ettari gestiti dai soci, di cui circa un migliaio in regime di biologico.

La visita didattica è poi proseguita presso l’azienda agricola Montone a Coccolia, una realtà da oltre 400 ettari suddivisa fra cereali e colture orticole da industria. Gli studenti hanno così potuto toccare con mano la situazione della provincia di Ravenna e le caratteristiche del sistema agricolo locale attraverso due realtà che hanno un proficuo rapporto di collaborazione con il Consorzio Agrario, da sempre impegnato a fornire servizi e merci di qualità, consulenza tecnica-agronomica sempre aggiornata e una divulgazione delle informazioni costante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento