rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Stabilimento balneare divorato dalle fiamme: si mette in moto la macchina della solidarietà

Le fiamme hanno procurato diversi danni strutturali, ma fortunatamente lo stabilimento era vuoto e nessuna persona è rimasta ferita

Si è subito messa in moto la macchina della solidarietà per ripristinare entro l'inizio della stagione balneare il Flamingo Beach di Milano Marittima, distrutto da un incendio divampato giovedì pomeriggio. Le fiamme hanno procurato diversi danni strutturali, ma fortunatamente lo stabilimento era vuoto e nessuna persona è rimasta ferita.

A poche ore dall’incidente il consiglio di amministrazione della Cooperativa bagnini di Cervia si è riunito e ha deliberato nell’immediato un percorso di sostegno sia economico che legale del socio concessionario del Flamingo Beach. Come in altre occasioni anche questa volta la Cooperativa, nel rispetto dei principi e dello spirito cooperativo nonché del suo fine mutualistico, si è subito attivata per sostenere il socio che oggi si ritrova ad affrontare le conseguenze di un simile disastro.

SINDACATO ITALIANO BALNEARI - Anche il presidente del Sindacato Italiano Balneari di Cervia. Ambra Ortali, il presidente e il direttore di Confcommercio Ascom Cervia Piero Boni e Cesare Brusi, hanno espresso la loro solidarietà al titolare della struttura. L’associazione, che annovera il titolare tra i consiglieri del Sib-Sindacato Italiano Balneari Cervia, è pronta ad affiancare la famiglia nel percorso necessario al fine di consentire la regolare apertura dello stabilimento per l’inizio della stagione turistica.

continua nella pagina successiva ===> L'INCENDIO E LE FOTO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimento balneare divorato dalle fiamme: si mette in moto la macchina della solidarietà

RavennaToday è in caricamento