Da marzo più rifiuti urbani pericolosi alle stazioni ecologiche Hera del faentino

E’ un nuovo servizio che Hera mette a disposizione dei cittadini del territorio, per aiutarli a conferire in modo corretto tipi di rifiuto di origine domestica che spesso non si sa dove buttare, contribuendo così ad una gestione più virtuosa del loro ciclo di vita

A partire da martedì nelle sei stazioni ecologiche Hera del faentino (a Faenza, Castel Bolognese, Riolo Terme, Casola Valsenio, Brisighella e Solarolo) si amplia il ventaglio dei rifiuti pericolosi conferibili. E’ un nuovo servizio che Hera mette a disposizione dei cittadini del territorio, per aiutarli a conferire in modo corretto tipi di rifiuto di origine domestica che spesso non si sa dove buttare, contribuendo così ad una gestione più virtuosa del loro ciclo di vita.

Già ora alle stazioni ecologiche i cittadini possono portare, tra i rifiuti classificati come pericolosi, ad esempio vernici, bombolette spray, filtri e oli minerali, batterie auto, inchiostri, filtri olio, pile esauste, toner e cartucce per stampanti, farmaci scaduti (per conoscere la lista completa telefonare al Servizio Clienti Hera o controllare su www.gruppohera.it e www.ilrifiutologo.it). Da martedì in tutte le stazioni ecologiche Hera dei sei Comuni sarà possibile portare anche recipienti che hanno contenuto sostanze pericolose contaminanti e pesticidi di uso domestico. Inoltre alla stazione ecologica di Faenza e Riolo Terme sarà possibile conferire in aggiunta anche solventi, acidi e alcalini mentre a Faenza si potranno portare i termometri al mercurio, ancora presenti in molte case.    

I rifiuti pericolosi vanno smaltiti correttamente - I rifiuti pericolosi, se vengono abbandonati o smaltiti in maniera non corretta, sono altamente inquinanti e pericolosi. Devono quindi essere raccolti separatamente per poter essere trattati in sicurezza e in maniera specifica, secondo una direttive  che rendono obbligatorio il loro smaltimento. Hera, a cui compete la raccolta, li affida poi a consorzi specializzati che si occupano del loro corretto smaltimento o recupero.

Come conferire correttamente i rifiuti pericolosi - La  raccolta è rivolta ai recipienti vuoti o pieni di sostanze pericolose confezionati prevalentemente per l’uso domestico e conferibili esclusivamente da utenze domestiche. I recipienti dovranno essere consegnati ben chiusi e integri per evitare il rischio di fuoriuscita del contenuto e riportare, in maniera chiara e leggibile, l’etichettatura  originaria in modo da essere correttamente identificati.  Per quanto riguarda gli estintori portatili, ad Halon e a polvere, questo flusso sì è  notevolmente  ridotto (in particolare per i primi grazie al divieto di immissione sul mercato del 2001) e la raccolta verrà quindi mantenuta nella sola stazione ecologica di Faenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le stazioni ecologiche del ravennate sono intercomunali - Gli utenti della provincia di Ravenna possono rivolgersi  e conferire presso qualsiasi stazione ecologica Hera del territorio provinciale, a prescindere dal comune di residenza, in quanto classificate  come sovracomunali. Una scelta condivisa da Hera con le amministrazioni comunali per rendere i conferimenti più semplici e comodi ai cittadini: si potrà andare alla stazione ecologica che, volta per volta, sarà più “di strada”. Per ulteriori informazioni sulle stazioni ecologiche, gli orari di apertura, i materiali conferibili e più in generale sulle attività di “raccolta differenziata”, è possibile rivolgersi al Servizio Clienti Hera 800.999.500 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18), oppure collegarsi al sito www.gruppohera.it e www.ilrifiutologo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento