Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Il gazebo della Fiab in piazza per fare il punto sulle nuove attività per il territorio

Trascorso un 2020 difficile ora si guarda al futuro: "Ci sono tante opportunità di cambiamento e di miglioramento su cui intendiamo agire"

Sabato 19 in Piazza del Popolo a Ravenna, dalle 16 alle 18, è presente il gazebo di Fiab Ravenna per scambiarsi gli auguri, ma anche per fare un bilancio dell’anno che sta finendo e lanciare il ponte verso il futuro.

"In seguito alla pandemia, in questo anno il nostro programma delle escursioni ha subito un lungo fermo di quattro mesi - spiega la Fiab ravennate - ma con un grande sforzo di flessibilità, siamo riusciti a rimodulare i nostri progetti e il nostro modo di lavorare, portando avanti comunque la nostra mission di associazione ambientalista e promotrice della mobilità sostenibile.

Dal punto di vista del ciclo-escursionismo, chiudiamo l’anno con un bilancio che riteniamo comunque positivo: le uscite fatte in gruppo sono state particolarmente apprezzate dai soci e dai concittadini di Ravenna e hanno contribuito alla conoscenza del nostro territorio attraverso l’utilizzo della bicicletta quale mezzo a basso impatto ecologico e salutare".

Non si perde di vista poi il piano degli interventi sul territorio: "con la presentazione del nostro progetto Mobilità post Coronavirus all'Amministrazione Comunale, con l’osservatorio continuo sulle ciclabili del ravennate, con le iniziative per la Settimana Europea della Mobilità, con l’intervento fatto sull'Autorità Portuale in occasione dell'ordinanza di divieto accesso bici alle dighe foranee, con i contatti con l’Amministrazione Comunale per favorire il BikeToWork e il BikeToSchool".

"Siamo stati attivi nel sociale - continuano i responsabili di Fiab Ravenna - promuovendo e partecipando ad eventi importanti per la nostra comunità: la donazione alla Pubblica Assistenza di Ravenna per l’emergenza Covid, la distribuzione con Citt@ttiva delle mascherine chirurgiche durante il primo lockdown, la piantumazione del boschetto vittime del Covid con Lions Club Ravenna e ultima, proprio questo sabato, la donazione di una bici da donna alla comunità Re di Girgenti".

"Bene quindi per l’anno che abbiamo alle spalle, ma soprattutto ci piace guardare avanti. Ci sono tante opportunità di cambiamento e di miglioramento su cui intendiamo agire e lo stesso Recovery Fund può diventare un volano per investire fondi nella ciclabilità. Ci piace guardare avanti - concludono dalla Fiab - e ci piace divertirci. Per questo abbiamo stilato un programma ciclo- escursionistico ricchissimo di proposte per tutte le “gambe”. Per la bellezza degli itinerari e dei luoghi scelti come mèta delle nostre uscite, si farà fatica a rimanere a casa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gazebo della Fiab in piazza per fare il punto sulle nuove attività per il territorio

RavennaToday è in caricamento