menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imu prima casa, LpR: "Ravenna tra le meno virtuose"

"La manovra fiscale del Comune di Ravenna sul bilancio di previsione 2012 si è distinta, rispetto a molti altri comuni, per aver gravato oltre misura con l'IMU su tipologie di immobili in uso a famiglie di modeste condizioni"

“La manovra fiscale del Comune di Ravenna sul bilancio di previsione 2012 si è distinta, rispetto a molti altri comuni, per aver gravato oltre misura con l’IMU su tipologie di immobili in uso a famiglie di modeste condizioni, come ad esempio gli alloggi concessi in comodato gratuito a familiari e quelli affittati a canone concordato, trattati rispettivamente con l’aliquota della seconda casa massima e quasi”, lo dice Alvaro Ancisi, capogruppo della lista di opposizione Lista per Ravenna.

 

E ancora Ancisi: “Uno studio interessante dell’UIL dimostra che Ravenna, nel panorama delle città italiane capoluoghi di provincia, si colloca, riguardo alla prima casa, nella fascia di quelle meno virtuose. Sono 49 quelle in cui  l’IMU prima casa è di fatto azzerata per le famiglie con due figli, calcolando abitazioni di livello medio (superficie di 90 metri quadrati, in zona semicentrale media A/2 e A/3). Tra queste non figura Ravenna, al contrario - per restare in Emilia-Romagna -  di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Si tratta di un indicatore di sicuro valore per le politiche di tutela della famiglia e di promozione della natalità. Andrebbe tenuto in considerazione nell’ambito degli aggiustamenti da introdurre all’IMU, che sono possibili fino a settembre 2012”, conclude Alvaro Ancisi, capogruppo
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento