Cronaca

In spiaggia ma distanti, i naturisti: "Allargare la spiaggia della Bassona"

Anche quest'anno Fidenzio Laghi, ex presidente di Aner (Associazione naturista emiliano-romagnola), chiede l'ampliamento della spiaggia naturista a Lido di Dante

Anche quest'anno Fidenzio Laghi, ex presidente di Aner (Associazione naturista emiliano-romagnola), chiede l'ampliamento della spiaggia naturista a Lido di Dante. Laghi ha infatti inviato la richiesta a Giovanni Nobili, tenente colonnello responsabile dell'ufficio biodiversità di Punta Marina, "con la speranza che presto si possa andare in spiaggia alla Bassona anche per chi pratica il naturismo e per avere una giusta sicurezza dal Coronavirus".

"Visto il grave momento che tutti viviamo con la presenza del Coronavirus e il fatto che dobbiamo stare distanti fra noi umani per evitare al massimo la diffusione di questo virus - si legge nella lettera - le chiedo di fare quanto è in suo potere affinché la zona nord della spiaggia della Bassona a Lido di Dante sia ampliata sino alla foce del torrente Bevano per consentire che i bagnati, naturisti in particolare, possano stare a distanza di sicurezza fra loro. Chiedo che le aree blu e rosse siano, per quest’anno, sospese e il fratino certamente ci capisca deponendo le sue uova più a sud. Ritengo che si debba pensare anche agli esseri umani e all'economia locale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In spiaggia ma distanti, i naturisti: "Allargare la spiaggia della Bassona"

RavennaToday è in caricamento