Sarà intitolata a Lorenzo Berardi l’area verde di via Rivali San Bartolomeo

La cerimonia di intitolazione si inserisce nella Festa d’estate 2016 del Rione Madonna delle Stuoie, che si svolge nell’area verde di via Rivali San Bartolomeo nelle giornate di venerdì e sabato

Sabato alle 20 ci sarà la cerimonia per l’intitolazione dell'area verde adiacente a via Rivali San Bartolomeo a Lorenzo Berardi, storico presidente della Società ciclistica “Francesco Baracca”. All’appuntamento saranno presenti il sindaco Davide Ranalli, l’assessore allo Sport Fabrizio Lolli, la famiglia Berardi e tutte le associazioni sportive del quartiere. Nato nel 1916, Lorenzo Berardi è stato per decenni presidente della Società ciclistica “Francesco Baracca”, e successivamente anche del Gs Ricci Ceramiche/Saicis/Somec (ciclismo dilettanti). Organizzatore insieme ai volontari collaboratori di oltre 2000 gare a Lugo, soprattutto per categorie giovanili, “è sicuramente anche grazie alla sua passione, a quella della moglie Pasqua e dei figli Giuseppe e Maria Costanza che il ciclismo ha così un grande seguito a Lugo - sottolinea la giunta comunale -. Centinaia di ciclisti sono passati per la Ciclistica Baracca, che dava veramente a tutti, anche a chi non aveva mezzi, la possibilità di conoscere questo sport”.

Lorenzo Berardi era entrato nel mondo del ciclismo fin dal 1932 allorché gareggiò dapprima negli allievi e poi nei dilettanti, riportando diversi successi nelle due categorie. Esaurito il servizio militare, dopo il conflitto mondiale entrò a fare parte dello staff della Sc Francesco Baracca di Lugo (nuova denominazione sociale del club sportivo Romagnolo sorto nel 1886 con la disputa di alcune gare ciclistiche, tra le quali una Lugo-Milano davvero impegnativa per l'epoca) dapprima come segretario, poi come direttore di corsa, direttore sportivo ed infine come dirigente con i presidenti via via succedutisi Peppino Guerra, Antonio Muratori e Carlo Giovannini divenendo poi egli stesso presidente nel 1962 fino alla morte, avvenuta l’ultimo giorno dell’anno 1998. Nel 1946, con Marino Costa di Lugo e Ferrini di Forlì divenne l’anima della rinascita del Giro della Romagna professionisti.

All'epoca la classica lughese per professionisti si disputava su un tracciato che abbracciava quasi tutta la Romagna, con i due importanti caposaldi costituiti dal Monte Titano, che conduce a San Marino e dal Monte Trebbio sul quale Fausto Coppi aveva costituito la propria leggenda in queste terre vincendo ben tre volte sul traguardo di Lugo. Per Berardi e i suoi collaboratori la scalata al Titano era importante e infatti agli inizi degli anni Cinquanta ne scaturì un Giro della Romagna internazionale per dilettanti che si svolse in due tappe. La prima da Lugo a San Marino, con circuito finale in vetta al Titano e la seconda, da San Marino a Lugo, con la scalata al Monte Trebbio.

Da questa esperienza è sorta nel 1957 in Berardi l'idea di organizzare una gara per allievi con partenza da Lugo e arrivo a San Marino. Con la benevolenza degli Organi della Repubblica di San Marino, sempre vicinissimi agli organizzatori della Baracca, nacque così nel 1958 la Lugo-San Marino, tuttora in gran spolvero. Nel decorso degli anni sono state organizzate oltre 2000 gare e più che altrettanti sono gli atleti impegnati nelle varie categorie con la maglia azzurra, profilata di bianco e rosso, della Baracca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A compendio di questa mole di attività non potevano mancare i riconoscimenti: stella d'oro Coni nel 1987 e distinzione al merito del ciclismo Fci. E infine, a suffragare ancora i meriti della società del cavallino rampante che fu di Francesco Baracca, sotto la presidenza attuale di Giorgio Tampieri, ecco arrivare nel 2002 il Collare d'oro Coni. Per molti anni Berardi fu cancelliere presso la Pretura di Lugo. La cerimonia di intitolazione si inserisce nella Festa d’estate 2016 del Rione Madonna delle Stuoie, che si svolge nell’area verde di via Rivali San Bartolomeo nelle giornate di venerdì e sabato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento