rotate-mobile
Jova Beach Party

Jova Beach Party, una marea di 70mila persone: "Una festa straordinaria"

In attesa di un bilancio "più completo", il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, manifesta la sua "enorme" soddisfazione per l'evento musicale che tra venerdì e sabato ha acceso i riflettori nazionali su Marina di Ravenna

"Il Jova Beach Party è stata una festa emozionante e straordinaria, ha portato sul nostro territorio un pubblico di quasi 70mila persone in due giorni, che ha riempito di energia, allegria e divertimento sano Marina di Ravenna, nel totale rispetto della località". In attesa di un bilancio "più completo", il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, manifesta la sua "enorme" soddisfazione per l'evento musicale che tra venerdì e sabato ha acceso i riflettori nazionali su Marina di Ravenna. 

Jova Beach Party, la prima serata (Foto da Fb Comune di Ravenna)

Dal primo cittadino un ringraziamento "a tutti coloro che lavorando intensamente e con impegno hanno consentito lo svolgimento dell'evento in serenità, garantendo sicurezza e salute e assicurando servizi e viabilità efficienti.  alle attività e ai locali di Marina di Ravenna, che hanno accolto con entusiasmo e professionalità i tanti partecipanti all'evento.  Grazie al pubblico meraviglioso e pieno di energia del Jova Beach".

Jova Beach Party, le foto di Michele "Maikid" Lugaresi (ufficio stampa)

"E infine un grazie particolare ai quattro stabilimenti che hanno smontato tutto, ai marinai d'italia e ai tanti cittadini e cittadine che in questi due giorni mi hanno fermato per le strade di Marina o dentro al concerto per dimostrarmi affetto e soddisfazione per aver accolto il Jova Beach - conclude il sindaco -. Sono un ragazzo fortunato". 

Spadoni

Plaude all'evento anche Gianfranco Spadoni, consigliere del Gruppo Cambiamo il Comune Lista per Ravenna: "Personalmente sono fra quelli che plaudono alle iniziative come la Jova Beach Party tese a movimentare la staticità dei nostri lidi e favorire la partecipazione di tante persone provenienti da tutte le parti nella nostra costa. Francamente temevo, come tanti del resto, al forte disagio per motivi di viabilità in un territorio così povero di strade di largo scorrimento, così come, continuo a tenere gli effetti inevitabili di trasmissione del Covid in un momento, peraltro, in cui i contagi e i decessi registrano un forte segno in aumento, tuttavia non giudico male l’iniziativa in sé che pare riuscita senza problematiche particolari. Per fortuna".

Ma, prosegue, "leggo, invece, sull’Ansa il rilievo avanzato da Italia Nostra sull’abbattimento di 65 metri lineari di tamerici che pur di specie “aliena” appartengono sempre al patrimonio ambientale che tutti diciamo di volere rispettare. Sicuramente non si tratta di una scelta ponderata e, soprattutto, vista la carenza di manutenzione del verde, nessuno li avrebbe certamente abbattuti se non fosse stato per questa coincidenza! Abbiamo il conforto dell’Amministrazione comunale di porre rimedio, ma questa scelta resta comunque grave e forse rappresenta l’unica nota stonata del Jova Beach Party".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jova Beach Party, una marea di 70mila persone: "Una festa straordinaria"

RavennaToday è in caricamento