rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

La chiesa di San Romualdo apre alla musica: diventerà la nuova "casa" della Cherubini

Dopo aver ospitato la mostra dantesca, la chiesa ravennate ospiterà 3 giorni di prove con Riccardo Muti e l'orchestra Cherubini. Il sindaco: "Un luogo dove i giovani musicisti possano sentirsi accolti e crescere"

La chiesa di San Romualdo si apre alla musica con tre giorni di prove: dal 28 al 30 novembre Riccardo Muti lavorerà con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e musicisti dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi” nel nuovo auditorium, con il quale la città mette a disposizione uno spazio in grado di ospitare stabilmente la Cherubini ma anche accogliere altre orchestre e istituzioni musicali e culturali, in primis il Verdi. La chiesa di via Baccarini così torna protagonista della vita culturale ravennate dopo aver ospitato la mostra "Le arti al tempo dell'esilio" nella scorsa primavera.

“Ancor di più in questi anni difficili dobbiamo pensare al futuro e fare tutto il possibile per dare concretezza a progetti ambiziosi per le nuove generazioni – sottolinea il Sindaco Michele de Pascale – e aver creato qui a Ravenna un luogo dove giovani musicisti possano sentirsi accolti e crescere in un percorso che li porterà a suonare nelle orchestre di tutta Europa è un motivo d’orgoglio per la nostra comunità”. La nuova “casa” in città della Cherubini, come l’aveva definita il Sindaco un anno fa nell’annunciare gli interventi di adeguamento strutturale e acustico realizzati in collaborazione con le Fondazioni Ravenna Manifestazioni e Luigi Cherubini, risuonerà nei prossimi giorni delle sinfonie verdiane da Nabucco, Giovanna d’Arco e La forza del destino. Onorando la ricca storia di San Romualdo che, parte del complesso della Biblioteca Classense, dal 1935 è anche un sacrario civico, il programma è una dedica ai caduti di tutte le guerre.

“Questo bellissimo, nuovo e funzionale ambiente dedicato alla musica sarà meravigliosamente inaugurato dal Maestro Muti – continua il Sindaco – che lo saggerà per la prima volta dirigendo i ragazzi e le ragazze della Cherubini, insieme ad alcuni studenti e studentesse del Verdi, e ci regalerà tre giorni di straordinarie prove aperte al pubblico. Voglio ringraziare ancora una volta il Maestro per il costante e generoso impegno volto a formare, coltivare e crescere nuove generazioni di artisti e artiste che porteranno da Ravenna nel mondo l’unicità della cultura italiana. Un sentito ringraziamento anche al Ministro della Cultura Dario Franceschini per aver riconosciuto la Cherubini come orchestra di rilevanza nazionale e averle assegnato un finanziamento stabilizzato, che ha di fatto reso possibile questo investimento. Ci troviamo dunque davanti a un virtuoso lavoro di squadra tra Stato, Comune di Ravenna e Fondazioni Ravenna Manifestazioni e Luigi Cherubini”.

“Il sacrario ai Caduti nella Chiesa di San Romualdo – afferma il vicesindaco Eugenio Fusignani –  tempio della memoria, sarà anche il tempio della musica grazie alla presenza del maestro Riccardo Muti, uno dei più grandi direttori d’orchestra del mondo, e dell’Orchestra Cherubini, una delle massime espressioni musicali europee. Il sacrificio dei Caduti, di coloro che diedero la vita per i valori risorgimentali di unità, libertà e repubblica e la memoria storica del nostro Paese saranno onorati dall’ospitalità alle più alte espressioni artistiche e musicali internazionali. Siamo orgogliosi di una scelta che valorizza la nostra città e premia l’arte e siamo certi che le nuove generazioni di artisti, con le loro virtuose esecuzioni, non potranno che rendere omaggio a questo ricordo, nella consuetudine delle celebrazioni che si svolgeranno come sempre in collaborazione con l'Arcidiocesi e grazie all’impegno delle associazioni risorgimentali, combattentistiche e d’armi”.

A celebrare questa nuova pagina di storia culturale e musicale per la Città, accanto all’invito ad assistere alle prove esteso ai rappresentanti delle Associazioni combattentistiche e d’arma e ai docenti e allievi del Verdi, le porte di San Romualdo in via Baccarini si apriranno anche per il pubblico in occasione delle prove di lunedì 29 (due momenti di ingresso: alle 16 e alle 17) e di martedì 30 (anche in questo caso ingresso alle 16 e alle 17), fino a esaurimento degli ottanta posti disponibili e presentando il Green Pass.

SanRomualdo©Zani-Casadio_CIK4176ok-2

Prove_Cherubini_Muti©Zani-Casadio_CIK1692ok-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La chiesa di San Romualdo apre alla musica: diventerà la nuova "casa" della Cherubini

RavennaToday è in caricamento