rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

La Provincia dichiara guerra agli appalti sporchi

Il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità il protocollo d'intesa per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti

Il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità il protocollo d'intesa per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti e delle concessioni di lavori pubblici. “La Prefettura ha elaborato un protocollo d'intesa per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel settore degli appalti e concessioni di lavori pubblici” ha esordito il presidente della Provincia, Claudio Casadio.

“Al protocollo d'intesa hanno dato il loro contributo le organizzazioni sindacali, di categoria e degli enti pubblici territoriali. I firmatari si impegnano a richiedere alla Prefettura competente le informazioni antimafia anche per gli appalti e le concessioni di lavori pubblici di importo pari o superiore a 250mila euro e per i subcontratti di lavori, forniture e servizi di importo pari o superiore ai 50mila euro. E, indipendentemente dal valore, nei confronti dei soggetti ai quali sono affidate forniture e servizi "sensibili" (trasporto di materiali a discarica, trasporto e smaltimento rifiuti, fornitura o trasporto terra e materiali inerti, acquisizioni, dirette o indirette, di materiale da cava per inerti e di materiale da cave di prestito per movimento terra; fornitura o trasporto di calcestruzzo ; fornitura di ferro lavorato, fornitura o trasporto di bitume; noli a freddo di macchinari ; fornitura con posa in opera e noli a caldo, servizio di autotrasporto; guardiania di cantiere).”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia dichiara guerra agli appalti sporchi

RavennaToday è in caricamento