Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Lavoratori in 'nero' in un fondo agricolo: denunce e sanzioni per il titolare

L’Ispettorato del Lavoro di Ravenna ha avviato nei giorni scorsi una intensa attività volta a intercettare e reprimere fenomeni di sfruttamento di lavoratori nei campi della provincia

L’Ispettorato del Lavoro di Ravenna, nell’ambito del Protocollo Nazionale volto al contrasto dello sfruttamento di manodopera in agricoltura, ha avviato nei giorni scorsi una intensa attività volta a intercettare e reprimere fenomeni di sfruttamento di lavoratori nei campi della provincia di Ravenna.

Gli ispettori, esaminando le numerose domande di ingresso di lavoratori stranieri da avviare al lavoro agricolo stagionale, hanno riscontrato alcune anomalie che hanno fatto scattare i controlli. Nel corso di mirate verifiche, infatti, gli ispettori hanno scoperto in un fondo agricolo nel territorio ravennate due cittadini senegalesi totalmente irregolari, di cui uno anche non in regola con le norme sul soggiorno, adibiti ad attività di manutenzione delle tubature di irrigazione. Sono state avviate tutte le procedure di fotosegnalamento ed espulsione del cittadino irregolare ed è stata disposta la sospensione dell'impresa che ha occupato i due lavoratori irregolari, mentre il titolare della società è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per sfruttamento di manodopera clandestina. Sono state comminate sanzioni per un totale di 5.600 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in 'nero' in un fondo agricolo: denunce e sanzioni per il titolare

RavennaToday è in caricamento