rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Centro / Piazza del Popolo, 1

Ravenna celebra il 70esimo della Liberazione e rende omaggio ai canadesi

Chiuderà il programma delle celebrazioni del 70 della Liberazione l'appuntamento del 2 gennaio alle 18 nella sala D'Attorre di Casa Melandri la presentazione intitolato "Il bambino in divisa. Fra gli orrori della Seconda guerra mondiale, la storia straordinaria del piccolo orfano adottato dai soldati canadesi"

Per il contributo che diedero alla Liberazione di Ravenna, viene dedicato quest’anno ai canadesi il programma delle iniziative legate al 70° di questo anniversario che cade il 4 dicembre. In occasione di questa ricorrenza storica, giovedì, il programma istituzionale prevede alle ore 11.15 in piazza del Popolo, alla presenza delle autorità, la consueta cerimonia di deposizione di corone alla lapide in memoria dei partigiani, accompagnata dalla picchetto militare e dalla banda musicale. A seguire, presso la sede municipale è prevista la seduta straordinaria del consiglio comunale alla presenza dell’Anpi e del ministro consigliere dell’ambasciata del Canada in Italia Paul Gibbard.

Nel pomeriggio le iniziative si spostano in Classense dove, alle 15.30 nella sala Muratori, si svolgerà la conferenza pubblica dal titolo “Ricordando i canadesi. Un omaggio della città ai soldati d’oltremare”. Tra i relatori Mark Zuehlke, storico militare canadese recentemente insignito del "Governor General’s History Award for Popular Media, the Pierre Berton Award" ; sono previsti inoltre gli interventi della Presidente del consiglio comunale Livia Molducci, del sindaco Fabrizio Matteucci, del direttore dell’Istituto storico della Resistenza Giuseppe Masetti. A seguire, alle 17 nella Manica Lunga della Biblioteca verranno inaugurate due mostre: “The Canadians in Ravenna: immagini e documenti della Liberazione” a cura dell’Istituto Storico della Resistenza,   e “A 70 anni dalla Liberazione, sovrapposizioni fotografiche” a cura di Claudio Notturni.

Il consiglio territoriale Ravenna sud ha organizzato per la serata, alle 20.45 nella sala Buzzi di via Berlinguer 11, un evento pubblico per la proiezione del documentario di Sergio Zavoli “L’armata delle valli”, che sarà introdotta da un saluto di Antonio Mellini, presidente, Mara Cafagna, consigliera, Decimo Triossi in qualità di testimone degli eventi e Guido Ceroni dell’Istituto storico della Resistenza.

Le iniziative proseguiranno nella giornata di venerdì 5 dicembre alle 10 nella sala D’Attorre di casa Melandri con la presentazione alla cittadinanza e alle scuole della App gratuita Resistenza mAPPee. Tre itinerari fra i luoghi di memoria della Seconda guerra mondiale nella città di Ravenna. Si tratta di un progetto della Regione Emilia Romagna realizzato in occasione del 70°.
Sono previsti gli interventi del sindaco Fabrizio Matteucci, dell’assessore alla cultura della Provincia Paolo Valenti, di Luca Alessandrini e Luisa Cicognetti dell’Istituto Parri di Bologna e di Giuseppe Masetti dell’Istituto storico della Resistenza.

La Liberazione della città sarà anche al centro di una rappresentazione teatrale promossa dall’Anpi, in programma venerdì 12 dicembre, nella sala Corelli del teatro Alighieri, dal titolo “La Tosca di Mario della Cmc” di Ivano Artioli. In scena il coro lirico Calamosca-Mariani diretto dai maestri Carlo Argelli, Mirko Maltoni ed Etsuko Ueda; voce narrante Francesca Mazzoni. Chiuderà il programma delle celebrazioni del 70 della Liberazione l’appuntamento del 2 gennaio alle 18 nella sala D’Attorre di Casa Melandri la presentazione intitolato “Il bambino in divisa. Fra gli orrori della Seconda guerra mondiale, la storia straordinaria del piccolo orfano adottato dai soldati canadesi” curato dal gruppo di ricerca Wartime Friends.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna celebra il 70esimo della Liberazione e rende omaggio ai canadesi

RavennaToday è in caricamento