rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Lo sciopero di 6 giorni dei lavoratori metalmeccanici: "Il green-pass è uno strumento inutile"

Lo sciopero è stato indetto da Flmu, Al-Cobas e Soa: "Inutile per prevenzione e sicurezza, il green pass è un’arma in mano ai padroni per scaricare le responsabilità e i costi della gestione pandemica direttamente sulle spalle dei lavoratori"

La Flmu-Federazione lavoratori metalmeccanici uniti, ha indetto lo sciopero nazionale da venerdì 15 ottobre al 20 ottobre per tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore metalmeccanico. Contemporaneamente Al-Cobas e Soa sindacato degli operai autorganizzati lo hanno indetto per tutte le categorie del settore privato. Lo sciopero scatta dalla mezzanotte di venerdì e prosegue fino alle 23,59 del 20 ottobre.

"Il governo del banchiere Draghi insieme a Confindustria e alle burocrazie dei sindacati confederali, implementano il ricatto occupazionale e potenziano il raggio d’azione dello sblocco dei licenziamenti, introducendo il green-pass obbligatorio nei luoghi di lavoro - sostengono i sindacati che promuovono lo sciopero - Il green-pass è uno strumento inutile ai fini della prevenzione del contagio e della sicurezza collettiva nei luoghi di lavoro. Allo stesso tempo, è un’arma in mano ai padroni per scaricare le responsabilità e i costi della gestione pandemica direttamente sulle spalle dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sciopero di 6 giorni dei lavoratori metalmeccanici: "Il green-pass è uno strumento inutile"

RavennaToday è in caricamento