rotate-mobile
Cronaca

Maxi sequestro di "pillole dell'amore" nei sexy shop: chiuse le indagini, 36 indagati

Bustine, pillole e capsule contenenti miscele dei principi attivi presenti nei noti farmaci “Viagra” e “Cialis”, nonché spray contenenti il principio attivo normalmente utilizzato negli anestetici locali

Un maxi sequestro di oltre 10mila farmaci contraffatti: si sono concluse le indagini di quella che è stata soprannominata "Operazione Fidelio", che nel marzo scorso portò la Guardia di finanza a undici arresti, tra i quali i titolari di un sexy shop di Ravenna e uno di Forlì, poi subito scarcerati. Le ipotesi di accusa, come riportano i quotidiani locali in edicola giovedì, sono quelle di esercizio abusivo della professione medica, ricettazione e vendita di medicinali senza regolare autorizzazione. I 36 indagati ora potranno chiedere di essere interrogati per depositare memorie difensive: trascorsi venti giorni verrà fissata l'udienza, che potrebbe portare alla richiesta di rinvio al giudizio.

Pillole dell'amore nel mirino della Finanza

Farmaci dall'oriente

L’imponente operazione delle Fiamme Gialle faentine, coordinata dal sostituto procuratore Angela Scorza che vide impiegati oltre 160 militari in 32 diverse città, iniziò a seguito di un controllo fiscale effettuato dai finanzieri di Faenza in un "sexy shop". Nella circostanza i militari rinvennero alcune confezioni di prodotti che, a seguito di perizia disposta dalla Procura di Ravenna, risultarono essere veri e propri farmaci non autorizzati. Si trattava di bustine, pillole e capsule contenenti miscele dei principi attivi sildenafil e tadalafil, presenti nei noti farmaci “Viagra” e “Cialis”, nonché di spray contenenti il principio attivo della lidocaina, normalmente utilizzata negli anestetici locali: prodotti provenienti per lo più dall’India e dalla Cina e che, proprio per la presenza di questi principi attivi farmacologici, sono qualificabili come medicinali secondo la normativa europea recepita dalla legislazione italiana (decreto legislativo 219/2006). Questi farmaci possono essere commercializzati solo dopo la preventiva autorizzazione del Ministero della Salute e dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco), esclusivamente attraverso il canale delle farmacie e dietro prescrizione medica.

Blitz nei sexy shop, pillole dell'amore illegali: maxi sequestro della Finanza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di "pillole dell'amore" nei sexy shop: chiuse le indagini, 36 indagati

RavennaToday è in caricamento