Avvicina una bambina e le mostra le parti intime: panico in città

"Avvertite i vostri ragazzi di prestare massima attenzione a una macchina di questo tipo", raccomanda la donna, che ha annunciato che mercoledì sporgerà denuncia

Ancora un episodio che ha sconvolto la comunità cervese, dopo la violenza sessuale ai danni di una disabile avvenuta lunedì. A denunciare il fatto, tramite un gruppo Facebook dedicato alla sicurezza, è stata una mamma comprensibilmente preoccupata.

Secondo quanto raccontato dalla donna di Lido di Savio, martedì sua figlia di 12 anni mentre tornava a casa dalla fermata dell'autobus in cui era scesa, alla fine di Milano Marittima e poco distante da Lido di Savio, sarebbe stata affiancata da una Smart nera condotta da un uomo. Quest'ultimo, con la scusa di chiederle delle informazioni, avrebbe mostrato alla bambina le sue parti intime. "Avvertite i vostri ragazzi di prestare massima attenzione a una macchina di questo tipo", raccomanda la donna, che ha annunciato che mercoledì sporgerà denuncia ai Carabinieri di Cervia-Milano Marittima. I militari nel frattempo hanno fatto richiesta al Comune di poter visionare le telecamere di videosorveglianza comunali presenti in zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • "Babbo, da dove viene la mia famiglia?": e lui ricostruisce 7 secoli di parenti in tutto il mondo

  • Contagi in aumento: rientro in classe rinviato per le scuole superiori

  • Coronavirus, Ravenna maglia nera per nuovi decessi in Emilia Romagna: 15 morti

Torna su
RavennaToday è in caricamento