menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra vino e vinili apre un 'salotto musicale' in centro: "La musica? È la mia vita"

Nel Jean music room, oltre a vinili d'epoca e nuovi, è possibile trovare cd, libri a tema musicale, poster cinematografici e impianti stereo hi-fi anni '70

Tanti negozi del centro abbassano la serranda per non alzarla più; tanti, invece, inaugurano cercando con la loro attività di rilanciare il centro. Oltre alla "cocktaileria-tapaseria" di via Antica Zecca e alla "biofficina" in Darsena, infatti, in via Girolamo Rossi ha inaugurato da poco più di un mese "Jean music room", un affascinante salotto musicale fuori dal tempo.

Ad aprirlo, il 6 ottobre scorso, è stato Gianni Corbari, 55enne ravennate che della musica ha fatto la sua ragione di vita. "Sono appassionato di musica da quando avevo 13 anni, ho sempre girato per fiere in Italia e all'estero per raccogliere e collezionare materiale, soprattutto vinili - racconta Gianni - Parallelamente ho sempre fatto il dj e il direttore artistico in diversi locali. Questo negozio è la somma di tutto ciò che ho fatto negli anni, e poterlo aprire nella città e nel quartiere in cui ho sempre vissuto è una cosa bellissima per me".

Nel Jean music room, oltre a vinili d'epoca e nuovi, è possibile trovare cd, libri a tema musicale, poster cinematografici e impianti stereo hi-fi anni '70. "Inoltre è presente una saletta d'ascolto dove propongo musica in base a quelli che sono i miei gusti, quindi prevalentemente jazz, musica classica e colonne sonore di film italiani - spiega Gianni - ma anche rock, blues e musica italiana". Alla passione per la musica, l'imprenditore ha affiancato quella per il vino: "Vendo bottiglie di diverso tipo: non sono un bar, per quello ci vuole una licenza diversa, ma se un cliente vuole degustare la bottiglia che ha comprato nella saletta ascoltando musica può farlo".

Il ravennate non sembra temere la crisi del centro storico: "Ho aperto in piena controtendenza, se l'ho fatto è perchè sono abbastanza tranquillo, so di essere un negozio di nicchia - spiega Gianni - Sono contento perchè in questo primo mese ho avuto una risposta molto decisa, soprattutto da parte dei turisti, ma anche i ravennati stanno iniziando a scoprirmi. Il prodotto più venduto è sicuramente il vinile, credo ci sia proprio un ritorno a questo oggetto affascinante, a differenza di cd o cassette attorno al vinile c'è tutto un mondo, dalla fotografia alla grafica".

Se l'imprenditore non si fa spaventare dalle chiusure che affliggono il centro, un po' più paura la incute invece la concorrenza del web. "Eh, quella c'è - ammette Gianni - Tuttavia, trattando l'usato rispetto al nuovo, credo che i clienti siano più inclini a comprare in negozio, dove possono guardare e toccare con mano i vinili ed evitare brutte sorprese in cui, invece, possono incappare acquistando sul web. E poi essere vicino ai clienti e poter trasmettere loro i miei gusti e i miei consigli è la cosa più bella".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento