Cronaca Russi

Nella perquisizione in casa spunta materiale griffato rubato per centomila euro di valore

Il prodotto plastico avvolto nelle bobine, commissionato da una griffe della moda internazionale, operante nel settore di borse e valigie, sarebbe stato trafugato per contraffare i prodotti

Un 48enne italiano, residente a Russi, è finito nei guai con una denuncia per ricettazione. All’interno della sua abituazione i carabinieri hanno trovato trafugato per oltre centomila  euro di valore. Tutto è partito da un controllo dei carabinieri di Bagnacavallo e Russi sul soggetto, in quanto gravavano su di lui alcuni sospetti relativi alla detenzione di armi che meritavano accertamenti. Durante le fasi della perquisizione domiciliare, i militari hanno rinvenuto nelle pertinenze del soggetto, non armi o munizioni, ma tre bobine da 105 metri di materiale plastico, risultate oggetto di furto in una ditta di Cotignola.

Il prodotto plastico avvolto nelle bobine, commissionato da una griffe della moda internazionale, operante nel settore di borse e valigie,  sarebbe stato trafugato, secondo le ipotesi investigative, per contraffare i prodotti. Infatti su tutto materiale avvolto vi era impresso il marchio della Maison. Il valore della refurtiva recuperata e posta sotto sequestro, se utilizzata per la contraffazione del marchio poteva fruttare circa 105mila euro. L’uomo è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per ricettazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella perquisizione in casa spunta materiale griffato rubato per centomila euro di valore

RavennaToday è in caricamento