rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Faenza

Non perde il 'vizio' e ricasca nella rete dei Carabinieri: pusher in manette

Già nel 2009 i militari avevano documentato una cessione di marijuana a due giovani, trovandogli poi in casa il resto della droga destinata allo spaccio

Un altro pusher è finito nella rete dei Carabinieri: durante il blitz nella sua abitazione, sarebbe stato trovato quasi mezzo chilogrammo di droga nascosta fra la camera da letto e il soggiorno. Da qualche tempo i militari dell’arma si erano messi sulle tracce di quello che supponevano essere uno spacciatore di marijuana della città manfreda. Martedì sera, dopo diversi accertamenti, è scattato il blitz nell’abitazione del 54enne faentino, già noto alle forze dell'ordine in quanto nel 2009 i militari avevano documentato una cessione di marijuana a due giovani, trovandogli poi in casa il resto della droga destinata allo spaccio.

A distanza di anni si è ripetuto lo stesso copione: infatti, quando i Carabinieri del nucleo radiomobile di Faenza hanno cominciato a perquisire tutte le stanze della sua abitazione alla ricerca della droga, è stato lui stesso a confessare di avere la marijuana nascosta dietro l’armadio della camera da letto, confezionata in buste di cellophane. Anche dal cassetto di un tavolino nel soggiorno sarebbe 'spuntata' altra marijuana insieme a frammenti di hashish, un coltello per tagliare la droga e un bilancino di precisione per pesare le dosi. Complessivamente la droga sequestrata nell’abitazione ammonterebbe a circa 60 grammi di hashish e 360 grammi di marijuana: per l'uomo sono scattate le manette per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Mercoledì mattina, in Tribunale a Ravenna, il giudice Federica Lipovscek dopo aver convalidato l’arresto ha sottoposto il 54enne agli arresti domiciliari, in attesa del processo che è stato rinviato a seguito di richiesta dei termini a difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non perde il 'vizio' e ricasca nella rete dei Carabinieri: pusher in manette

RavennaToday è in caricamento