Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Nuova vita alla stazione di Lavezzola: ecco come cambierà lo spazio esterno

Il progetto prevede di creare un percorso urbano interattivo che si “innesca” solo quando il fruitore lo utilizza, aggiungendo un gioco didattico e uno spazio per il parcheggio ordinato delle biciclette

Si intitola “Da Lavezzola al Delta” il progetto del Comune di Conselice – che partecipa e gareggia per un finanziamento sul bando del Gal Delta 2000 per 20mila euro – che ha come obiettivo un intervento di rigenerazione dello spazio esterno della Stazione di Lavezzola. L’operazione è legata appunto a un bando del Gal che promuove interventi mirati a “un utilizzo delle stazioni dei treni a fini promozionali e punti di partenza e di arrivo per la visita al Delta con mezzi eco-sostenibili”.

Il progetto prevede di creare un percorso urbano interattivo che si “innesca” solo quando il fruitore lo utilizza, aggiungendo un gioco didattico e uno spazio per il parcheggio ordinato delle biciclette. Il tutto coordinato visivamente, al fine di essere percepito come un’unica installazione. Visto che la stazione di Lavezzola e? chiusa e non si possono utilizzare gli spazi interni abbandonati per alcun fine (e non e? possibile neppure utilizzare gli edifici limitrofi, in quanto non di proprietà comunale), il percorso si sviluppa allora partendo da un container posizionato all’esterno della stazione, a cui verranno tolte le porte e il fondo (elementi con i quali si costruirà, sull’altro lato della piazza, lo spazio per installare il gioco didattico).

Il percorso sarà una sorta di corridoio coperto, all’interno del quale ci sarà un’installazione video che si attiverà tramite un sensore di presenza (e resterà spenta quando non c’è nessuno). Sulla parete opposta verrà installata la mappa del Delta, con un layout realizzato basandosi sull’immagine coordinata che sarà fornita dal Gal. All’esterno della struttura è previsto anche il posizionamento di un supporto alla colonnina di ricarica elettrica. Bisognerà ora attendere l’istruttoria e la graduatoria degli ammessi, ma l’amministrazione confida di essere finanziata: aggiungendo così un altro tassello al percorso partecipativo di “Rigeneriamo Lavezzola” appena aperto con i cittadini.

rendering 2-3-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova vita alla stazione di Lavezzola: ecco come cambierà lo spazio esterno

RavennaToday è in caricamento