menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passerelle di Casal Borsetti non più vietate in carrozzina: "Ma con le stesse barriere"

Lista per Ravenna aveva sollevato il problema delle “passerelle di Casal Borsetti incredibilmente vietate a chi si muove in carrozzina”

Il 4 marzo scorso, in previsione dell’imminente bella stagione, Lista per Ravenna sollevò il problema delle “passerelle di Casal Borsetti incredibilmente vietate a chi si muove in carrozzina”. La vicenda ebbe origine il 9 agosto 2018, quando fu celebrata l’inaugurazione dei primi 150 metri delle passerelle lignee in questione sulle dune costiere della località. L’opera, realizzata dal Comune al prezzo di 350 mila euro, aveva prodotto infine una passeggiata di 400 metri tra il capanno pinetale Borsetti e il mare, su un percorso tracciato dalla Guardia forestale.

Lista per Ravenna aveva raccolto al riguardo una rimostranza di un concittadino dei lidi nord ravennati che spiegava come “La nuovissima passerella è molto bella ed opportuna, perfetta per proteggere le dune dall’uomo, perfetta per consentire bellissime passeggiate ad anziani, bimbi e neo mamme coi loro bimbi e ai portatori di handicap che diversamente non potrebbero visitare questi luoghi naturali. Peccato che sia incredibilmente vietata con tanto di cartello a chi, per disabilità o tenerissima età, può ‘camminare’ solo in carrozzina”. Disarmante il motivo. Buona parte della passeggiata era fatta non con tavole di legno, ma con sabbia, su cui le carrozzine non potevano andare. Se avessero potuto, la discesa alla spiaggia era fatta con delle scale".

"Non si trattava di una novità in quanto nelle vicinanze, all’interno dei patrimoni naturalistici ravennati del Parco del Delta del Po, visitare in carrozzina Punte Alberete, la Bassa del Pirottolo o la Buca del Cavedone era altrettanto impedito - spiega il vicesegretario di Lista per Ravenna Massimo Fico - Che si realizzasse una moderna, quanto costosa opera pubblica innalzando nuove e più umilianti barriere a chi non può muoversi sulle proprie gambe ci parve avesse perfino i contorni dello scandalo. Ne chiedemmo dunque ragione, per quanto inaccettabile, al sindaco, invitandolo a chiarire se e come intendesse attivarsi per rimediare al malfatto. Non ne abbiamo saputo niente. Finché la vigilia di ferragosto lo stesso concittadino ci ha però annunciato la grazia: “Una buona notizia. Risolto, brillantemente, il problema del divieto di transito ai diversamente abili. Hanno tolto il divieto. Ma le passerelle sono sempre quelle”. Increduli gli abbiamo chiesto “Quindi sono rimasti gli ostacoli. tratti su sabbia e scalino per la discesa?”. Ma la risposta è stata: “Certo, tutto come prima, salvo il cartello tolto”. Stavolta, tuttavia, il sindaco una risposta dovrà darcela, perché Lista per Ravenna, trasponendo questo testo in un’interrogazione question time al sindaco, dovrà riceverne una nella prima seduta del Consiglio comunale dopo le ferie estive delle sue convocazioni (purtroppo lunghe un mese e mezzo)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento