menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Più sicurezza in centro storico: nuova telecamera in via Baccarini

Questo consentirà di monitorare, oltre all’ingresso alla Biblioteca Classense, anche quello del Sacrario di San Romualdo e il vicino ingresso alla cosiddetta “Cavallerizza”

Mentre sta procedendo la redazione del progetto per di videocamere di forese e lidi, i tecnici del settore “Illuminazione Pubblica, semafori e nuove tecnologie” del Servizio Strade dell’Area Infrastrutture Civili proseguono nei lavori iniziati nel giungo scorso che prevedono la realizzazione degli impianti di videosorveglianza nel centro cittadino di Ravenna, giunti oltre la metà della previsione.

Infatti, nella giornata di venerdì è stata posizionata la videocamera in via Baccarini che riprenderà l’ingresso della Biblioteca Classense. L’impianto, che entrerà in funzione la prossima settimana, in ogni caso risponde all’esigenza di dare copertura ad un’area ben più ampia. Si tratta infatti di una videocamera a 4 ottiche con visione a 360° collegata 24 ore su 24 alla Centrale Operativa della Polizia locale che terrà controllate tutta l’asta di via Baccarini e quella di via Carlo Matteucci. Questo consentirà di monitorare, oltre all’ingresso alla Biblioteca Classense, anche quello del Sacrario di San Romualdo e il vicino ingresso alla cosiddetta “Cavallerizza”. Sarà inoltre sorvegliata costantemente quella via Matteucci, dove i muri dei fabbricati che vi si affacciano sono spesso oggetto di imbrattamenti da parte di writer, che, anche con questa la telecamera, sarà più facile identificare.

"Ma al di là dell’utilità in fase di indagine, la valenza delle videocamere come strumento di contrasto ai fenomeni di degrado o di microcriminalità, consiste anche nella deterrenza che gli impianti comportano - spiega il vicesindaco con delega alla sicurezza Eugenio Fusignani - In ogni caso, dopo gli impianti realizzati nell’intera area lo scorso anno nell’ambito dell’accordo di programma con la Regione Emilia Romagna, si completa la previsione di sicurezza di un’area che, per la presenza di un importante plesso scolastico e di una delle istituzioni culturali più importanti del Paese come la Classense, rappresenta un’area dai delicati equilibri e di importanza rilevante nell’ambito dei percorsi danteschi. Continua così il piano di infrastrutturazione tecnologica, nel rispetto sia degli impegni programmatici in materia di sicurezza sia di quelli assunti coi cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il mito del Passatore: eroe cortese o spietato assassino?

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento