menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morì dopo essere stata scippata e scaraventata a terra: al via il processo

L'imputato si è sempre professato innocente, tanto da aver rifiutato di procedere con il rito abbreviato

E' iniziato martedì mattina nell'aula di Corte d'Assise del Tribunale di Ravenna il processo per il caso di Alma Matulli, la 78enne di Lugo che a settembre 2017 venne scippata mentre passeggiava insieme alla badante, aggredita alle spalle da un uomo che le strappò con violenza la catenina che indossava al collo spintonandola a terra, facendole battere la testa sull'asfalto. La donna morì dopo essere stata ricoverata per quattro mesi in ospedale.

L'imputato del processo, accusato di omicidio preterintenzionale, è il 25enne tunisimo Hatem Yaakoubi, arrestato dopo il riconoscimento della badante che stava passeggiando con l'anziana. Tra i testimoni che hanno parlato martedì mattina la stessa badante, che ha ricostruito la dinamica dello scippo, oltre a un agente di Polizia municipale intervenuto sul posto. Yaakoubi si è sempre professato innocente, tanto da aver rifiutato di procedere con il rito abbreviato.

Morta dopo lo scippo, lo sfogo della figlia: "Non ci sono tutele, sono combattuta se arrendermi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento