rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Lugo

Parte una raccolta fondi per operare una giovane bielorussa

I soggiorni prevedono anche visite specialistiche mirate, in particolare va citata l'ecografia alla tiroide, che è funzionale alla segnalazione di eventuali noduli, e le cure dentali messe a disposizione dalla Dental Unit di Villa Maria

Come accade in estate da molti anni, anche per i mesi di luglio e agosto 2016 sono arrivati da pochi giorni sul nostro territorio, per un periodo di vacanza ma anche e soprattutto per un soggiorno di risanamento, i bambini provenienti dalle zone colpite dal disastro di Chernobyl, ospitati tramite l'Associazione Bambini dal Mondo da famiglie della Bassa Romagna, del Faentino e di Imola.
Tra coloro che, una volta compiuta la maggiore età, continuano ad essere invitati dalle famiglie ospitanti e quindi arrivano nel territorio romagnolo di riferimento, c’è anche una neo diciottenne, Valeria, che dovrà essere sottoposta ad un intervento chirurgico di ablazione cardiaca, fondamentale per ritrovare la salute ed eliminare una patologia che ne sta condizionando la vita.

Non vi sono alternative terapeutiche risolutive per Valeria, al di fuori dell'intervento chirurgico, ma purtroppo gli oneri a carico della ragazza e della famiglia che per tanti anni l'ha ospitata tramite progetti di solidarietà, sono ancora cospicui. Proprio per questo, l'Associazione Bambini dal Mondo promuove una raccolta fondi per sostenere le spese di questo intervento: è possibile contribuire tramite Associazione Bambini dal Mondo Iban: IT98D0627023801CC0410000857 causale "erogazione liberale - contributo intervento chirurgico". Si ricorda che persone fisiche e giuridiche hanno diritto alla detraibilità o deduzione delle erogazioni liberali alle onlus.

Il caso di Valeria è l’ennesimo esempio delle conseguenze pesantissime che il disastro nucleare accaduto ormai trent’anni fa ha lasciato e continua a lasciare ed è anche per questo che le associazioni locali (ma anche quelle del resto d'Italia e di molti stati Europei) continuano nella loro opera di accoglienza e ricerca di famiglie disponibili. Purtroppo, la sensibilità e la conoscenza verso questo disastro va diminuendo, e il reperimento delle famiglie ospitanti è sempre più complicato. I soggiorni prevedono anche visite specialistiche mirate, in particolare va citata l'ecografia alla tiroide, che è funzionale alla segnalazione di eventuali noduli, e le cure dentali messe a disposizione dalla Dental Unit di Villa Maria. Per informazioni è possibile scrivere a info@aiutiamoli.eu"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte una raccolta fondi per operare una giovane bielorussa

RavennaToday è in caricamento