Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ravenna Farmacie risponde agli attacchi: "Non abbiamo nulla da nascondere"

Va subito dritto al punto Paolo Pirazzini, presidente di Ravenna Farmacie, che nelle ultime settimane ha fatto molto discutere in politica soprattutto riguardo al bilancio, criticato da diverse parti politiche

"Ravenna Farmacie non ha nulla da nascondere. Il bilancio è trasparente e affidabile, oltre che positivo". Va subito dritto al punto Paolo Pirazzini, presidente di Ravenna Farmacie, che nelle ultime settimane ha fatto molto discutere in politica. "E’ sorprendente come alcune parti politiche, invece di rallegrarsi dei buoni risultati di una azienda che appartiene alla comunità, o al limite anche di criticarli nel merito, si accaniscano a insinuare dubbi sulla correttezza e veridicità del bilancio, basandosi su elementi non corretti e ricostruzioni fantasiose e strumentali. Il bilancio di Ravenna Farmacie viene redatto da qualificati professionisti nel pieno rispetto dei principi contabili ed è verificato da un revisore legale, che effettua tutte le verifiche di legge per attestarne la “correttezza e veridicità”. Il bilancio approvato dai soci viene corredato dalla relazione sia del collegio dei sindaci sia del revisore legale, e non può che ritenersi trasparente e affidabile. Non si può continuare a insistere per anni a evocare irregolarità, dopo esposti e accuse di ogni sorta, che hanno portato anche a verifiche effettuate da diverse autorità. Le dichiarazioni contengono affermazioni volutamente o colpevolmente imprecise fra cui, a mero titolo di esempio, che Ravenna Farmacie possiede il magazzino più grande della Romagna (in verità in Romagna ce ne è uno grande circa il doppio), o che i “guai” sono cominciati con il 2012 primo anno della nuova direzione generale (la direttrice è entrata a dicembre 2010). Il maggior accanimento, con argomenti a volte dilettanteschi, riguarda il magazzino, e la presunta assenza da anni dell’inventario (che viceversa viene sempre fatto con modalità verificate dal revisore e aggiornate tecnologicamente). Peraltro come più volte scritto e ben noto, il valore del magazzino non influenza il risultato economico del bilancio, in quanto la parte attiva delle giacenze di magazzino è totalmente compensata dal costo di acquisto per le merci".

"Nel 2016 ad ogni buon conto - continua il presidente - per quanto riguarda il magazzino, è stato inventariato il 100% dei prodotti, mediante due diverse e complementari tipologie di verifica: inventario quotidiano a rotazione con terminali, una procedura che prevede l’inventario, da parte di un operatore, di un centinaio di referenze al giorno (nel 2016 sono stati verificati più di 19.000 articoli); inventario massivo con liste cartacee, una procedura che prevede l’inventario massivo, effettuato da tutti gli operatori del magazzino contemporaneamente, tramite liste cartacee di tutti i prodotti presenti in determinati settori a prescindere dalla giacenza presente. Oltre a questo, gli addetti del magazzino quotidianamente segnalano ai responsabili eventuali fisiologiche differenze tra giacenze fisiche e giacenze a sistema qualora ne riscontrassero nello stoccare la merce o nell’allestirla, contribuendo a tenere costantemente allineati i valori di magazzino. Il contenuto denigratorio di talune affermazioni è basato su argomenti inaccettabili, pur avendo fornito l’azienda puntuali informazioni, e si sottolinea tra le altre come sia assolutamente assurda e diffamatoria la dichiarazione che evoca l’eventuale carico fittizio di prodotti sottratti indebitamente. Consapevoli che l’attività aziendale, in particolare in una società a controllo pubblico, sia sottoposta a valutazioni e critiche che accettiamo serenamente, ma altrettanto convinti di operare con serietà e correttezza, riteniamo inaccettabile denigrare la giusta immagine dell’azienda, dei dipendenti, e del consiglio di amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna Farmacie risponde agli attacchi: "Non abbiamo nulla da nascondere"

RavennaToday è in caricamento