Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Ravenna si prepara all'anniversario di don Minzoni: "I suoi ideali sono parte della nostra storia"

Si terrà in piazza Garibaldi la manifestazione per ricordare il parroco vittima del fascismo. Presente per l'occasione anche Enrico Letta

Si rinnova anche nel 2021 il ricordo di don Giovanni Minzoni, il prete ravennate, parroco di Argenta, che fu ucciso dalla violenza fascista il 23 agosto del 1923. E proprio lunedì 23 agosto, alle 19, si terrà in piazza Garibaldi a Ravenna la consueta serata di commemorazione con la partecipazione del sindaco Michele de Pascale e del segretario del Partito Democratico Enrico Letta. 

La serata - organizzata dal Centro Studi Donati, Acli e Associazione Zaccagnini - sarà coordinata da Livia Molducci e saranno letti da alcuni giovani brani del diario di don Minzoni e scritti di Benigno Zaccagnini, Giovanni Paolo II e Sandro Pertini. Nel corso dell'evento i curatori dei diari di don Minzoni, Rocco Cerrato e Gian Luigi Melandri, consegneranno ad Enrico Letta la pubblicazione “Memorie. 1909-1919”. Nel rispetto delle misure anti-covid-19 la cerimonia si svolgerà osservando le distanze interpersonali ed evitando ogni forma di assembramento.

Proprio l'idimenticato presidente della Repubblica Pertini nel 1983 inviò un messaggio al Centro Studi Donati: “Con la sua stessa vita Don Minzoni testimoniò, in perfetta aderenza all'insegnamento evangelico e in profonda fedeltà alla propria missione di pastore, la fede democratica e l'ansia di giustizia che ispirava i lavoratori cristiani, e ne saldava l'animosa resistenza alla lotta che l'intero movimento antifascista andava opponendo all'incombente tirannide. Il patrimonio ideale di cui Don Minzoni, e tanti altri esponenti cattolico democratici si sono resi assertori, forma dunque, a pieno diritto, parte integrante della nostra storia, alla pari di altre tradizioni e contributi, esso vive oggi e fruttifica nella costituzione repubblicana”.

In questi anni Don Giovanni è stato ricordato sia ad Argenta che a Ravenna. Dopo la liberazione di Ravenna i cattolici ravennati ne fecero memoria il 26 agosto 1945 al Teatro Alighieri con l'intervento del Sen. Mario Cingolani, di Zaccagnini e di Alieto Benini, mentre a Roma nella Chiesa di S. Eustacchio veniva celebrata la S. Messa con la partecipazione di De Gasperi, Tupini, Spataro, Cingolani, Giuseppe Fuschini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ravenna si prepara all'anniversario di don Minzoni: "I suoi ideali sono parte della nostra storia"

RavennaToday è in caricamento