Rossi replica a Manzoli: "Il progetto di hub portale è una grande opportunità per Ravenna"

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, Daniele Rossi, risponde alla provocazione lanciata dal capogruppo di Ravenna in Comune Massimo Manzoli nei giorni scorsi

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, Daniele Rossi, risponde alla provocazione lanciata dal capogruppo di Ravenna in Comune Massimo Manzoli nei giorni scorsi: “Nei giorni scorsi, in occasione di un convegno sul tema delle concessioni demaniali, al quale ho partecipato nella veste di Presidente dell’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), parlando della opportunità che ogni porto trovi una specializzazione che lo possa caratterizzare e rendere omogeno con il contesto territoriale di riferimento ho espresso le mie perplessità di fronte alle ambizioni che stanno proliferando in gran parte dei porti italiani di avere terminal containers di dimensioni gigantesche capaci di movimentare milioni di containers e che come presidente del porto di Ravenna sarei stato perplesso di fronte ad una richiesta di concessione demaniale di questa portata. Ovviamente questo ragionamento non è riferibile in alcun modo al progetto “Hub Portuale di Ravenna”,che prevede la realizzazione di un nuovo terminal di dimensioni sostenibili, in una posizione logistica ottimale e con adeguati fondali, che consentirà, tra l’altro, di raddoppiare i volumi gestiti dal porto dagli attuali 220mila teus sino a 450mila teus. E’ un quantitativo significativo per Ravenna, ma ben lontano da ambizioni gigantesche e che di sicuro non turba gli equilibri logistici nel Mediterraneo, oltre ad essere un risultato raggiungibile in tempi ragionevolmente brevi (Covid permettendo)".

"Lo Studio di traffico a sostegno del programma di sviluppo del porto ed il piano economico finanziario del progetto Hub sono stati esaminati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (DIPE), dal Comitato Interministeriale Programmazione Economica (CIPE), dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (CSLP), dalla Banca Europea degli Investimenti, dalla Comunità Europea (Innovation and Networks Executive Agency), che hanno finanziato il progetto senza alcun rilievo di merito - conclude Rossi - Negli ultimi tre anni, l’Autorità di Sistema Portuale ha dedicato energia e passione alla realizzazione della prima fase del Progetto Hub, che oggi è finalmente una realtà. Ora stiamo lavorando con lo stesso impegno, ed ancora più entusiasmo, alla preparazione delle seconda fase del Progetto Hub, per il completamento dell’escavo dei fondali, la infrastrutturazione delle aree logistiche, lo sviluppo della rete ferroviaria, perché questo Progetto rappresenta la grande opportunità strategica di creare valore nel porto di Ravenna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "Emilia-Romagna zona gialla da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Camion dei pompieri si ribalta di ritorno da un incidente: 3 feriti in ospedale

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Un lupo alle porte del centro città: "Ha la rogna, ma non è pericoloso"

  • Coronavirus, numeri ancora alti: 17 vittime nel ravennate, muore un 55enne

Torna su
RavennaToday è in caricamento