Cronaca

Turismo da crociera e impatto sul tessuto urbano: al via il progetto "Locations"

“Nella partecipazione al progetto Locations – aggiunge Roberto Fagnani, assessore alla Mobilità - si concretizzano due priorità per l'amministrazione comunale"

Sostenere le amministrazioni pubbliche locali nella redazione di piani di mobilità a basse emissioni, anche attraverso lo studio e l'attuazione di misure specifiche dedicate a ottimizzare il flusso di merci e persone conseguente al turismo da crociera, è l’obiettivo del progetto Locations (Low Carbon Transport in Cruise Destination Cities – Riduzione delle emissioni inquinanti nella mobilità legata al turismo crocieristico) nella cornice del programma europeo Interreg MED 2014-2020, nel quale anche Ravenna, insieme ad altre importanti realtà, è coinvolta.

Locations, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale, è promosso da Area Science Park di Trieste e vede la partecipazione di ben diciannove partner da Italia, Croazia, Spagna, Portogallo e Albania, con il coinvolgimento di sette città portuali europee: Trieste, Ravenna, Lisbona, Malaga, Zara, Fiume e Durazzo. La città di Ravenna, in particolare, può contare sulla collaborazione dell'Autorità Portuale e della Regione Emilia Romagna. Il progetto, dopo il primo incontro internazionale tenutosi a Trieste, dal 13 al 15 dicembre scorso, è già pienamente operativo.

La metodologia individuata sarà testata per rispondere alle criticità evidenziate dalle città coinvolte: l’obiettivo è la definizione di pacchetti modulari di interventi - esportabili in diversi Paesi dell'area mediterranea - che contribuiscano a decongestionare il traffico cittadino e a ridurre inquinamento e impatto ambientale. Sono previste campagne di sensibilizzazione che incoraggino azioni di responsabilità per migliorare la qualità della vita nelle città, con il coinvolgimento di cittadini e passeggeri: il Comune di Ravenna è impegnato per un turismo sostenibile, che tuteli l'ambiente e diventi un'opportunità per i residenti.

“La sfida da cogliere è quella di progettare soluzioni di mobilità per passeggeri e merci capaci di preservare le risorse naturali, paesaggistiche e culturali dei porti a destinazione crocieristica, in modo da conservarne il loro valore attrattivo nel tempo – spiega Fabio Tomasi di Area Science Park - Locations contribuirà a definire piani per la gestione sostenibile del traffico generato dalle crociere da inserire all’interno dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (Pumps) e dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (Paes) delle città coinvolte.”

“Nella partecipazione al progetto Locations – aggiunge Roberto Fagnani, assessore alla Mobilità - si concretizzano due priorità per l'amministrazione comunale: preservare la salute dei cittadini e puntare sul turismo crocieristico quale volano per un’economia locale, in una visione basata sul rispetto per la città, la sua storia e i suoi abitanti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo da crociera e impatto sul tessuto urbano: al via il progetto "Locations"

RavennaToday è in caricamento