rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Un anno impegnativo per l'Associazione Nazionale Carabinieri: oltre 30mila interventi eseguiti dai volontari

Solitamente i servizi di pattugliamento vengono svolti all'interno delle mura cittadine, ma nei fine settimana del periodo estivo vengono estesi a Lido di Dante e Marina di Ravenna

Cresce il lavoro dei volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri (Anc) a fianco sia del Comune che delle Forze dell’ordine di Ravenna svolgendo, in particolar modo, attività di ascolto, segnalazione, informazioni, dissuasione, garantendo, inoltre, con quotidiana presenza, la sicurezza degli alunni davanti alle scuole e presidi in zone calde. È d'obbligo premettere che l'esperienza acquisita nel corso dei sei anni successivi alla sua costituzione, l’attività dell’Anc ha consentito di tracciare e condividere con il Comando di Corpo della Polizia Locale le linee programmatiche e il “modus operandi” al fine di favorire l’integrazione e l’interfaccia con il cittadino favorendo, come sottolinea il Presidente Isidoro Mimmi, il rafforzamento della sicurezza percepita e di una crescita sociale sostenibile, nel medio/lungo termine, nell’ambito della comunità ravennate e nel contesto di riferimento.

Nonostante il 2022 sia stato un anno difficile a causa dei disagi sociali e familiari causati dal prolungarsi della pandemia da Covid, il volontario Anc ha svolto il suo compito statutario e in convenzione, di preminente rilievo sociale, gestendo con cordiale autorevolezza le divergenze ed attriti fra i cittadini, spesso di giovane generazione, che hanno espresso il loro disagio sociale e di solitudine con atteggiamenti di intolleranza ed aggressività sia in ambito familiare che nei confronti delle forze dell’ordine. Solitamente i servizi di pattugliamento vengono svolti all'interno delle mura cittadine, ma nei fine settimana del periodo estivo vengono estesi a Lido di Dante e Marina di Ravenna. Inoltre, concorrono nei servizi in occasione dei grandi eventi (maratona, giro d’Italia, Mille Miglia, Ironman, ecc.), manifestazioni e iniziative turistico-culturali. Nel contesto urbano i siti con maggiori criticità̀ sono ancora i Giardini Speyer, porticato Via Corrado Ricci-Piazza San Francesco, zona piazza Baracca e piazza dell’Esarcato.

I dati sull’attività rispecchiano solo in parte l’attività del volontario Anc che ancor più in questo sesto anno ha operato a 360 gradi sul territorio in modo semplice e chiaro, ma con un ottimo impatto sul tessuto sociale della città, in quanto ritenuto professionale e affidabile grazie alla divisa con la scritta “Carabinieri”. Inoltre, manifestano un chiaro aumento del grado di efficienza nell'articolata attività dei volontari Anc, con netto accorciamento dei tempi di raggiungimento degli obiettivi e conseguente maggiore disponibilità operativa nel mettersi in gioco per ulteriori attività di più ampio respiro oltre che di valore strategico.  La rilevanza dell’attività di volontariato della OdV sta nelle 15.324 ore di servizi effettuati nel corso dell’anno 2022, con un notevole incremento delle attività rispetto agli anni scorsi, per poter assolvere anche alle nuove molteplici richieste di presenze in manifestazioni pubbliche. I volontari Anc non svolgono attività per conto dei privati. Si sottolineano, allo stesso tempo, i servizi svolti in occasione dei citati grandi eventi, presso il mercato di Via Sighinolfi, circa 1.600 ore, e presso le scuole, tra cui la Don Minzoni dove, quotidianamente, due volontari consentono agli oltre 500 alunni di muoversi in sicurezza prima delle entrate e delle due uscite per garantire il rispetto delle norme anti-Covid, di prevenire e scoraggiare atti di bullismo e svolgere, nello stesso tempo, attività̀ di contrasto allo spaccio di sostanze illecite. L'utilità̀ del servizio svolto coscienziosamente con l'approccio del “buon padre di famiglia” è stata pubblicamente riconosciuta sia dal corpo docente sia dai famigliari degli alunni.

Operosità e interventi

I volontari, impegnati gratuitamente per la comunità, hanno responsabilmente riferito criticità e situazioni sospette e segnalato agli organi competenti 277 situazioni/fatti meritevoli di approfondimenti operativi propri degli organi di Polizia Giudiziaria: presunto spaccio di sostanze stupefacenti, tentatavi di truffa, raccolta illegale di fondi, soggetti o veicoli in atteggiamento “sospetto”, l’avvistamento di autoveicoli non coperti d’assicurazione in sosta in luoghi pubblici, degrado e sversamenti di immondizie fuori dai luoghi preposti, cartelli stradali divelti, imbrattamento e scritte su muri di edifici pubblici, cornicioni pericolanti, buche stradali, criticità nei pressi delle scuole e mercato e inoltre, grazie alla pronta azione di dei volontari, in sei circostanze è stato possibile dissuadere i litiganti da azioni reciproche lesive. In risposta alle criticità rilevate e segnalate dai volontari durante i vari servizi, il Comune di Ravenna ha tempestivamente agito con vari interventi di riqualificazione di aree degradate e implementazione del livello di sicurezza in alcune vie del centro, permettendo così alla cittadinanza di tornare ad usufruirne in maniera più serena. Basti pensare agli interventi di pulizia dei muri da graffiti e scritte, di installazione di nuove telecamere ad altissima risoluzione, ecc.

interventi

"Gli eventi che hanno segnato il 2022 in un’ottica di prossimità, evidenziano, ancora una volta, come la tutela della sicurezza richieda, contestualmente, capacità di prevenzione, dissuasione da parte dei volontari e repressione da parte degli organi a ciò preposti - conclude il presidente Mimmi - Per il 2023 puntiamo ad avere un rapporto ancora migliore con i cittadini sotto l’aspetto dell’assistenza e dell’ascolto. Essere punto di riferimento utile e affidabile in centro storico per cittadini e turisti. Per fare ciò̀ proseguiremo con la formazione continua con docenti scelti fra i maggiori esperti del settore. Continueremo la efficace collaborazione con il Tribunale per i Minorenni di Bologna con il “reinserimento” dei giovani a noi affidati in un percorso di riparazione e concorso in “lavori di pubblica utilità”. Inoltre, continueremo, i servizi avviati lo scorso ottobre presso la Prefettura di Ravenna nell'ottica di collaborazione con gli impiegati prefettizi, al fine di rispondere in maniera celere alle esigenze della collettività. I rapporti con le forze dell’ordine sono eccezionali e questo ci dà anche una grande carica. Abbiamo un rapporto privilegiato con la divisa che portiamo, i Carabinieri e subito dopo con la polizia locale, grazie anche al comandante Giacomini che ci segue quotidianamente".

anc-associazione-nazionale-carabinieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno impegnativo per l'Associazione Nazionale Carabinieri: oltre 30mila interventi eseguiti dai volontari

RavennaToday è in caricamento