rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Vaccino Johnson&Johnson, via libera alla seconda dose dopo almeno sei mesi

La Commissione Aifa ha fato il via libera alla seconda dose, che verrà effettuata con un siero a mRna

Richiamo dopo sei mesi dalla vaccinazione anti-Covid Johnson&Johnson: la Commissione Aifa ha fato il via libera alla seconda dose, che verrà effettuata con un siero a mRna (Pfizer o Moderna). Infatti, sempre secondo la Cts dell'Agenzia italiana del farmaco, con il tempo si evidenzierebbe un declino dell'efficacia vaccinale nei confronti delle forme lievi e moderate della malattia.

In Emilia-Romagna, secondo il report della regione, sono 104.871 i cittadini vaccinati con il monodose, appena l'1,52%. In Italia sono 1.490.941 (851.854 uomini e 639.087 donne) i cittadini che hanno ricevuto la monodose Johnson&Johnson (Janssen), secondo l’ultimo report diffuso dalla struttura commisariale aggiornato al 29 ottobre. E il booster, cioè la dose di richiamo, deve avvenire a sei mesi dalla prima inoculazione.

I cittadini di età compresa tra i 60 e i 79 anni possono prenotare direttamente la terza dose di vaccino anti-Covid, mentre le persone di età inferiore con elevata fragilità, motivata da patologie concomitanti o preesistenti, stanno ricevendo un sms dall’Ausl della Romagna che li invita a prenotare l’appuntamento. La somministrazione dovrà comunque sempre avvenire dopo almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione.

La prenotazione può essere effettuata attraverso i consueti canali: agli sportelli Cup dell’Ausl ( Centri Unici Prenotazione) presenti su tutto il territorio romagnolo; nelle farmacie tramite il servizio Farmacup, telefonando al Cuptel al numero 800002255. Online attraverso il Fascicolo Elettronico; l’App ER Salute; il CupWeb (www.cupweb.it). Il personale delle strutture sanitarie per anziani e gli esercenti le professioni sanitarie possono accedere ai centri Vaccinali Hub provinciali senza prenotazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Johnson&Johnson, via libera alla seconda dose dopo almeno sei mesi

RavennaToday è in caricamento