Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cervia

Viaggio low-cost tra amici in bici fino a Napoli: 650 km e tante sorprese

Viaggio low-cost - 20 euro al giorno tra colazione, pranzo e cena - sostenibile ed ecologico al 100%, in cui si fa sport, si rafforza il pensiero e la volontà e si vedono paesaggi magnifici

Viaggio low-cost - 20 euro al giorno tra colazione, pranzo e cena - sostenibile ed ecologico al 100%, in cui si fa sport, si rafforza il pensiero e la volontà, si vedono paesaggi magnifici vivendo emozioni uniche, e, quando la sera ci si ferma per dormire, si ha anche l'occasione di fare incontri interessanti. Cosa si può chiedere di più a una vacanza? E' quello che da tre anni propone e organizza Andrea Ravaglia, forlivese di 22 anni, studente-lavoratore, seguito dai suoi migliori amici.

Il primo a dargli retta è stato Filippo Spagnoli, suo coetaneo, con cui tre anni fa Andrea è andato in Croazia: 600 chilometri di fatica sui pedali per inaugurare un nuovo modo di fare vacanza. L'anno scorso il contagio ha avuto i suoi effetti: all'originale vacanza si sono aggregati anche suo fratello Alex Ravaglia e Paolo Malaj, entrambi venticinquenni. Sono partiti da Lido di Classe per arrivare a Gallipoli, percorrendo una buona fetta della Ciclovia Adriatica, 850 chilometri tra sentieri e strade di città. Quest'anno, sempre a causa del Covid, non si sono lanciati nella Danubiana come avevano in testa, ma si sono spostati di costa e, restando in Italia, hanno percorso i 650 chilometri della Ciclovia Tirrenica. Sono partiti da Cervia per arrivare a Napoli, macinando quasi 100 chilometri al giorno, 7 giorni e 6 notti.

Hanno provato un po' di tutto: dal brivido della ricerca dell'accampamento notturno alla benedizione di un prete nei pressi di Roma, dalla reazione violenta di un altro religioso che li ha cacciati per evitare contagi all'ospitalità di una signora di Orbetello, proprietaria di un giardino di una casa in vendita dove i ragazzi hanno fatto "garden sharing" (pratica utilizzata all'estero ma ancora poco nota in Italia e che consiste nel dare "in affitto" - dietro una piccola ricompensa - uno spazio del proprio giardino o di un campo per ospitare turisti o pellegrini con tende e sacco a pelo).

vacanza amici in bicicletta-2-2

I quattro ciclisti hanno pedalato per 650 chilometri con un dislivello di 400 metri, quindi, un percorso particolarmente impegnativo e su strade non propriamente ciclabili. "La ciclovia Tirrenica - spiega Andrea - è bella paesaggisticamente ma andrebbe migliorata. Nei centri urbani funziona e si trovano percorsi belli e ben tenuti, ma poi per raggiungere l'altro centro urbano, spesso, bisogna percorrere strade statali o provinciali, praticamente in mezzo alle auto. Anche le ferrovie potrebbero fare di più per incentivare questo tipo di vacanze a impatto zero. Visto che il trasporto per bici esiste solo sui treni regionali, quest'anno ci abbiamo impiegato 16 ore a tornare da Napoli. L'anno scorso addirittura 24 ore da Gallipoli: un'infinità. Se anche i treni veloci offrissero il servizio trasporto bici, penso che molta più gente sarebbe invogliata a fare un'esperienza simile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viaggio low-cost tra amici in bici fino a Napoli: 650 km e tante sorprese

RavennaToday è in caricamento