menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viveva solitario coi suoi gatti, trovato morto in casa da un mese. Superstiti 5 mici trovati stremati

Un dramma della solitudine è quello che è emerso a Faenza, quando i vigili del fuoco hanno forzato la porta di un faentino che viveva in centro da solo

Un dramma della solitudine è quello che è emerso a Faenza, dove i vigili del fuoco hanno forzato la porta di un faentino che viveva in centro. Il timore dei vicini di casa, che sentivano un cattivo odore provenire dall'appartamento in questione, si è concretizzato quando è stato scoperto all'interno della casa il corpo in via di decomposizione di un uomo deceduto circa un mese prima. L'intervento è avvenuto sabato sera intorno alle 20, presenti anche i soccorritori del 118 e una pattuglia del Commissariato.

L'anziano, 75enne conosciuto anche ai servizi sociali, viveva solo e aveva abitudini molto solitarie, per cui non aveva contatti coi parenti, né un giro di amicizie strette. Questo ha fatto sì che morisse senza che nessuno notasse la sua assenza per un lungo tempo. A tenergli compagnia erano numerosi gatti e una tartaruga di terra.

Alcuni mici e la tartaruga sono deceduti nel mese di abbandono, mentre cinque gatti sono sopravvissuti e sono stati soccorsi domenica mattina dal responsabile del "Rifugio del cane" dell'Enpa di Faenza, assieme a una veterinaria. I gatti si trovavano sotto shock, nascosti sospettosi, in evidente stato di disidratazione e denutrizione. Due di loro, magrissimi e disidratati, sotto stati sottoposti a speciali terapie, mentre un'altra, quella in condizioni più serie, è stata ricoverata in una clinica veterinaria, dove purtroppo domenica è deceduta. Nel frattempo, sempre domenica, nell'appartamento è stato trovato un sesto gatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

La sorpresa pasquale a Maiano: sbuca un uovo di Pasqua gigante

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento