Weekend di controlli, cinque denunce nel cervese. A Lido di Classe controlli antiprostituzione

Una cittadina italiana è stata invece colta alla guida della propria autovettura con tasso alcolemico superiore a 2 grammi per litro

E' di cinque denunce il bilancio dei controlli del territorio svolti nel fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Cervia - Milano Marittima. In particolare due persone sono state deferite per ricettazione. Lo scorso luglio era stato denunciato il furto di un telefono cellulare. Le indagini condotte dai carabinieri di Savio, hanno permesso di restituire il telefono cellulare al legittimo proprietario e identificare i responsabili. Lo stesso comando ha poi provveduto a denunciare una persona per sostituzione di persona.

Una cittadina italiana è stata invece colta alla guida della propria autovettura con tasso alcolemico superiore a 2 grammi per litro. Per la donna è scattata la denuncia in stato di libertà per la violazione dell’articolo 186 del codice della strada. Un 45enne italiano è stato invece deferito all’autorità giudiziaria perché non rispettava il foglio di via obbligatorio riguardante il comune di Cervia. Un 32enne è stato segnalato al Prefetto come assuntore perché trovato con 1,7 grammi di marijuana. Sempre nel weekend i militari sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio, finalizzato a contrastare la prostituzione Lido di Classe. All’esito dei controlli sono state elevate 5 sanzioni amministrative.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo violento schianto all'incrocio pericoloso: tre giovani in ospedale

  • Gusti e sapori unici: 10 pizzerie da "provare" a Ravenna

  • Muore a 57 anni dopo un'operazione: si indaga per omicidio colposo

  • Finge di essere rimasta senza benzina e con in auto il bimbo: tanti passanti truffati

  • Uno sguardo dentro al nuovo Mercato Coperto: ecco come è diventata la grande 'piazza della città'

  • Tamponamento a catena sull'Adriatica: interviene l'elicottero, lunghe code di veicoli

Torna su
RavennaToday è in caricamento