menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

80 tavoli in piazza "adottati" dalle imprese: la manifestazione di protesta

"Posizioneremo 80 tavoli, distanziandoli opportunamente, in Piazza del Popolo a Ravenna: chiediamo agli associati di adottarne uno, collocandovi sopra uno o più oggetti e strumenti che rappresentano il proprio lavoro"

In questo momento così buio dove le imprese hanno perso la certezza del lavoro e la positività nel futuro, Confesercenti Ravenna e Confcommercio Ravenna della Provincia di Ravenna hanno deciso di dare un segnale simbolico ma forte, per far sentire che dietro alle imprese ci sono donne e uomini reali, storie, drammi e sogni.

"Non neghiamo la situazione drammatica che stiamo vivendo: siamo anzi per il rispetto pedissequo delle regole da parte di tutti, e per dure sanzioni a chi non le rispetta, perché mina il fragile equilibrio che tentiamo giorno per giorno di costruire - spiegano il presidente di Confcommercio Mauro Mambelli e la presidente di Confesercenti Monica Ciarapica - Ma chiediamo di poter tornare a lavorare, non per opportunismo ma per sopravvivere, per responsabilità sociale nei confronti dei nostri dipendenti e delle nostre filiere, per poter continuare a dare valore alle nostre vie ed alle nostre città. I ristori previsti non sono minimamente adeguati a sostenere le nostre imprese: sono una goccia nel mare, mentre spese, affitti e bollette arrivano puntualmente ogni mese. Chiediamo regole e opportunità certe su cui organizzare le nostre attività, che non cambino da un giorno all’altro, che non siano inutilmente complesse e defatiganti. Chiediamo di non essere considerati l’agnello sacrificale di questa pandemia, pagando in prima persona gli errori di tutti: siamo per controlli fattivi e diffusi, che permettano di fruire in sicurezza dei nostri locali la cui situazione, al contrario delle abitazioni private, è in ogni momento verificabile. Chiediamo una prospettiva per la ripartenza perché siamo arrivati al limite, e non possiamo resistere oltre".

I due enti promuovono una manifestazione di protesta: "Posizioneremo 80 tavoli, distanziandoli opportunamente, in Piazza del Popolo a Ravenna: chiediamo agli associati di adottarne uno, collocandovi sopra uno o più oggetti e strumenti che rappresentano il proprio lavoro. Il flash mob si terrà nel rispetto rigoroso del distanziamento fisico (i tavoli sono a 3 metri l’uno dall’altro) ed evitando ogni assembramento (l’allestimento e il disallestimento verranno effettuati a scaglioni, con fasce orarie assegnate) ed è aperto alla imprese associate di tutte le categorie. Per questo l’adesione sarà possibile unicamente su prenotazione, fino ad esaurimento delle postazioni previste".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento