"Mantieni le distanze. Esercita in pensiero", i manifesti faentini in mostra a Nuoro

Tra le opere selezionate per la mostra anche quelle degli studenti del Corso di Progettazione dei Caratteri dell'Isia Faenza

Fino al 27 settembre 2020, lo Spazio Ilisso di Nuoro ospita la mostra di manifesti Mantieni le distanze / Esercita il pensiero: un’iniziativa promossa grazie alla collaborazione tra Ilisso Edizioni e Aiap (associazione italiana design della comunicazione visiva).

Nelle sale delle spazio gestito dall’editore nuorese, i visitatori potranno ammirare una selezione degli oltre 250 manifesti giunti ad Aiap grazie alla call promossa dall’associazione in pieno lock-down che chiamava progettisti da tutto il paese a proporre un proprio manifesto riguardante il ruolo che il design può esercitare in momenti di emergenza.

Tra le opere selezionate sono presenti anche quelle degli studenti del Corso di Progettazione dei Caratteri del primo anno del Biennio in Design della Comunicazione di ISIA Faenza, sviluppate con il coordinamento del Prof. Filippo Emiliani, che sottolinea: "La sperimentazione e la ricerca all'interno del corso si concentrano sul disegno delle lettere. Si è dunque scelto di caricare di significato la forma stessa delle parole. Descrivendo così alcuni concetti chiave in maniera forte ed immediata". Le proposte di Sofia Albonetti, Emanuela Baldacci, Federico Mazzotta, Elena Rouame sono esposte in formato cartaceo all’interno della mostra e del relativo catalogo. I lavori degli altri studenti saranno invece proiettati nel corso dell’esposizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La call che Aiap ha voluto promuovere – commenta Marco Tortoioli Ricci Presidente Aiap – lanciata proprio nei giorni dell’isolamento, nasce dal voler dare risposta a questa domanda, giusto nel momento in cui le risposte certe sembrano non esserci. Abbiamo chiesto ‘manifesti’ di pensiero, espressione di una posizione da parte di chi si sentiva in animo di volerlo fare. Abbiamo promosso la possibilità di una azione che fosse in sé, operazione nel suo insieme, un gesto capace di sollevare interrogativi e far tornare a pensare all’opportunità di un gesto militante e auspicabilmente non omologato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Disperato dopo la separazione, costretto a svendere su internet anche l'aspirapolvere

  • Drammatico schianto all'incrocio: nell'impatto con un'auto muore sul colpo un centauro

  • Acquista una scultura per pochi euro e scopre di aver trovato un tesoro

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna si smarca dall'obbligo della mascherina all'aperto

  • Coronavirus, si aggiorna la lista dei contagiati: altri casi per contatti familiari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento