rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Coronavirus, Italia Viva: "Ora la parola d'ordine è liquidità"

“Sostenere le imprese, i lavoratori autonomi, le partite Iva, i dipendenti e le famiglie”: è quanto chiedono Roberto Fagnani e Maria Chiara Duranti, coordinatori provinciali di Italia Viva Ravenna

“Sostenere le imprese, i lavoratori autonomi, le partite Iva, i dipendenti e le famiglie”: è quanto chiedono Roberto Fagnani e Maria Chiara Duranti, coordinatori provinciali di Italia Viva Ravenna. "In questa fase dell’emergenza sanitaria a causa del coronavirus dopo gli interventi nel settore sanitario e finalmente gli screening di massa per gli operatori sanitari, necessari anche quelli per le forze dell’ordine - come sostiene il sindacato dei carabinieri - riteniamo in questo momento che la priorità numero uno per l'economia sia mettere a disposizione di imprese, famiglie e lavoratori liquidità. Chiediamo con forza che il Governo metta al centro di ogni misura questa necessità, usando il prestito bancario garantito dallo Stato per dare ossigeno a imprese, partite iva, autonomi, dipendenti, famiglie".

Continuano Fagnani e Duranti: "Condividiamo l’orientamento del Ministro Gualtieri ad accogliere la proposta di Italia Viva ,di garantire prestiti ponte a tasso zero pari al 20% del fatturato del 2019 da rimborsare nel tempo, minimo 10-15 anni, con l'intervento statale ad assicurare le necessarie garanzie con procedure semplici e accessibili per tutti i beneficiari, superando l'eccesso di burocrazia e i vuoti informatici, come i malfunzionamenti che si sono verificati negli ultimi giorni con il portale Inps. Quello che occorre con urgenza e tempestività è mettere a disposizione liquidità e facilità di accesso alle misure economiche per dare temporaneo sollievo a famiglie lavoratori e imprese, ma non dobbiamo dimenticare la necessità di ridisegnare il futuro economico del paese per ripartire, in primis dando avvio al piano shock lanciato da Matteo Renzi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Italia Viva: "Ora la parola d'ordine è liquidità"

RavennaToday è in caricamento