Elezioni, Gian Paolo Babini candidato al Senato per il Popolo della Famiglia

Il programma elettorale del Popolo della Famiglia evidenzia "come principale tragedia del Paese la denatalità e l’attacco sistematico alla famiglia che, per l’articolo 29 della Costituzione repubblicana, è riconosciuta come “società naturale fondata sul matrimonio”

Anche il Popolo della Famiglia si presenterà alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo e l'avvocato Gian Paolo Babini sarà uno dei suoi candidati al Senato della Repubblica. Babini, che esercita a Lugo, è il responsabile del locale Circolo del Popolo della Famiglia ed ha partecipato all'assemblea costituente di questo movimento politico, tenutasi a Roma l'11 marzo 2016. Componente del Consiglio Direttivo Nazionale dell'Associazione Giuristi per la Vita, si occupa di questioni bioetiche ed è ideatore di un blog che raccoglie materiali sulle persecuzioni e sulle discriminazioni dei cristiani nel mondo (www.maipiucristianfobia.org ).

Il programma elettorale del Popolo della Famiglia evidenzia "come principale tragedia del Paese la denatalità e l’attacco sistematico alla famiglia che, per l’articolo 29 della Costituzione repubblicana, è riconosciuta come “società naturale fondata sul matrimonio”. La soluzione programmatica che indica il Popolo della Famiglia è quella di tornare a investire sul valore famiglia, su giovani e lavoro, cioè sul futuro, partendo dal riconoscimento del ruolo decisivo della donna come madre". Propone "l’istituzione del reddito di maternità (1.000 euro al mese di indennità per le donne italiane che decideranno di dedicarsi in via esclusiva alla cura della famiglia), l’aumento degli assegni familiari, la riforma fiscale detta del “quoziente familiare”, l’incremento dei fondi per i 3.8 milioni di disabili italiani (ormai pressoché totalmente a carico della famiglia).

"Contrario al surrettizio diffondersi dell’ideologia gender nelle scuole", il Popolo della Famiglia promuove "la libertà scolastica e la possibilità per i genitori di poter scegliere in quale scuola educare i loro figli senza aggravi economici e dunque con reale parificazione della scuola pubblica non statale a quella statale". Il Popolo della Famiglia "è per il diritto universale a nascere e contro l’aborto, per la cura dei malati e deboli contro l’eutanasia, per l’abrogazione delle leggi su divorzio breve, buona scuola, unioni civili e biotestamento. Tutto ciò rende unico il Popolo della Famiglia nel panorama politico nazionale e, per questa ragione, si presenterà da solo alle elezioni politiche e, dunque, al di fuori di qualsiasi coalizione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Popolo della Famiglia si è già presentato ad elezioni amministrative ottenendo buoni risultati, tra cui un 14% a Riolo Terme, dove è stato eletto consigliere comunale Mirko De Carli, ora capolista tra i candidati locali alla Camera dei Deputati. "Attualmente recenti sondaggi indicano un possibile interessamento verso tale formazione del 13% dei cittadini e quindi del tutto raggiungibile l'obiettivo del 3% dei consensi necessario per entrare in Parlamento", viene evidenziato. Sino a tutto mercoledì 24 gennaio è aperta la raccolta delle firme per la presentazione dei candidati del Popolo della Famiglia del nostro collegio elettorale alla Camera dei Deputati ed al Senato. I punti di raccolta per la zona di Lugo sono presso il Comune Lugo – Ufficio URP, Largo Relencini, 1, allo Studio Notarile Renato Giganti, Corso Matteotti, 14, e presso lo Studio Legale Babini (solo al pomeriggio), Galleria Minardi, 27.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento