rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Politica

Elezioni politiche 2022, il Movimento 5 stelle presenta i candidati: "Priorità l'aumento dei salari e la valorizzazione delle donne"

Bonus 110%, reddito di cittadinanza, lotta alla ludopatia. Il Movimento 5 Stelle, nel giorno in cui presenta i suoi candidati ravennati, fa leva su quelli che ritiene i successi di governo

Bonus 110%, reddito di cittadinanza, lotta alla ludopatia. Il Movimento 5 Stelle, nel giorno in cui presenta i suoi candidati ravennati, fa leva su quelli che ritiene i successi di governo. “Noi siamo per l’agenda sociale”, è lo slogan. “E abbiamo il miglior presidente del Consiglio possibile, come ha già dimostrato, ovvero Giuseppe Conte”. Lunedì al bar Nazionale di Ravenna sono state presentate le candidate ravennati alle prossime elezioni politiche: Anastasia Ruggeri, candidata al Senato (uninominale e plurinominale) e Marta Rossi, candidata alla Camera (uninominale e plurinominale). Al loro fianco il coordinatore regionale Marco Croatti, candidato capolista al Senato, il coordinatore dell’Emilia e candidato deputato Gabriele Lanzi e Giulia Sarti, deputata uscente e componente della commissione giustizia Nazionale, assieme al capogruppo consigliere Giancarlo Schiano e al collega Igor Gallonetto.

“Saremo la sorpresa”, sentenzia Croatti. Rispetto ai sondaggi, il già senatore crede nella "remuntada" del movimento. "Qui abbiamo delle radici - dice Sarti -, Abbiamo sempre portato avanti le nostre battaglie, prima all’opposizione, poi al governo con senso di responsabilità come ci ha chiesto il Presidente della Repubblica, sempre proponendo agli alleati i nostri punti cardine”. Come il tema di super attualità in questa campagna elettorale, il reddito di cittadinanza, che secondo il Movimento ha consentito di evitare “un milione di nuovi poveri in Italia”. La stessa Sarti sottolinea come è migliorabile, ma non da cancellare: “E’ migliorabile il tema dei centri per l’impiego, dove certe regioni hanno responsabilità per il mancato funzionamento”.

Croatti parla delle sulle sue battaglie, portate avanti al parlamento, con la convinzione di aver giocato partite importanti come sulla lotta alle ludopatie. Facendo leva sul fatto che è stato un senatore di sistema “sempre a disposizione di tutti i sindaci di qualsiasi appartenenza, nel solo interesse del territorio rappresentato”. Poi sul Superbonus 110% difende l’operato: “A differenza di chi, con 11 tentativi, ha cercato di bloccarlo”.

Tra i temi sollevati dalla candidata Rossi ci sono la lotta al precariato e l'introduzione del salario minimo. "In Italia, al contrario che nel resto d'Europa, negli ultimi anni i salari sono diminuiti, siamo gli unici - ha detto - Dobbiamo dire no a sfruttamento della manodopera e stage o tirocini gratuiti e pretendere una parità salariale tra uomini e donne". Ruggeri, invece, si focalizza sul tema delle donne e dei loro diritti, nel lavoro e nella famiglia: "Dobbiamo fare di più per le donne, che rappresentano la famiglia che è il fulcro della società".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche 2022, il Movimento 5 stelle presenta i candidati: "Priorità l'aumento dei salari e la valorizzazione delle donne"

RavennaToday è in caricamento