rotate-mobile
Politica

Federazione della Sinistra: "Imu ingiusta a Russi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RavennaToday

La proposta di bilancio 2012 del Comune di Russi è caratterizzato dall’annullamento del fondo dei trasferimenti dello Stato [2.184.272 euro] (già attuato dal Governo Berlusconi nel 2011) e dalla introduzione dell’IMU [3.950.884 euro].

I trasferimenti dello Stato, per quanto legati a meccanismi vetusti ed obsoleti costituivano il ristorno ai Comuni di parte delle tasse ed imposte versate dai cittadini all’amministrazione centralizzata dello Stato [IRPEF, IVA, accise, imposte di fabbricazione, diritti ed altro]; il loro azzeramento significa che nulla di tutto questo viene rimesso ai Comuni, che devono basare il bilancio sull’IMU, una ulteriore tassa che da sola costituisce il 52.7% delle entrate comunali. Se a questa aggiungiamo la quota che il Comune riscuote e versa direttamente allo Stato ( circa due milioni) l’esborso aggiuntivo sui cittadini raggiunge la cifra dei sei milioni solo per l’IMU (in media 500 euro a testa).

A questo vanno aggiunte l’addizionale IRPEF, i dividendi che riceve dall’Hera (per i servizi ex-comunali Gas, Acqua e Nettezza Urbana interamente pagati dal cittadino) ed altre tasse minori per oltre altri 500.000 euro. Questo per quanto riguarda i versamenti collettivi. Vi sono poi i versamenti individuali (rette per la scuola e il sociale, pubblicità, occupazioni aree pubbliche etc.) per altri circa 900.000 euro.


In conclusione, tutto il bilancio comunale viene pagato abbondantemente di tasca propria dai cittadini di Russi senza nessun beneficio e ristorno da quanto pagano allo Stato.

Denunciamo come pubblicità ingannevole quella in cui il Governo afferma che con le tasse si pagano i servizi; oggi con le tasse si pagano il Governo e le banche, mentre i servizi si pagano di tasca propria.


La novità su cui ci preme soffermarci è l’IMU, che costituisce un esborso di circa il triplo di quanto pagato per l’ICI nel 2010.

Non si può definire “IMPOSTA PATRIMONIALE” come afferma il Sindaco nella sua relazione programmatica. E’una piccola ipocrisia, che non riesce a nascondere le responsabilità politiche sue e del suo Partito, che sostiene questo governo antipopolare ed ossequioso alle banche e alla finanza internazionale.

Noi la definiamo “VESSAZIONE SULLA CASA” di proprietà e spesso l’unica. Non dimentichiamo che il più dei casi la casa è stata l’unico investimento di moltissime famiglie, fatto di grandi sacrifici, debiti e lavoro sottratto al tempo libero; molte sono ancora sotto mutuo ipotecario che impegna all’osso le famiglie; nel contempo i grandi patrimoni e le grandi rendite sono totalmente esenti da qualunque imposizione.


Dato per scontata la nostra ferma opposizione a questa tasse ingiusta e vessatoria, proponiamo che la minima aliquota possibile sia applicata alla prima casa così come quelle cedute a titolo gratuito a parenti di primo grado, che non possono usufruire della detrazione fissa di 200 euro né di quella per i figli. Quelle che sono sottoposte a mutuo ipotecario andrebbero esentate in quanto non sono disponibili patrimonialmente dal cittadino, che invece è già impegnato pesantemente a pagare le rate del mutuo.


Consideriamo infine immorale che siano tollerate alcune assurdità (non volute?) presenti nella legge tra cui:

    *       le abitazioni a proprietà indivisa o quelle appartenenti a cooperative di costruzione sono considerate come seconde case. Quei cittadini non hanno la prima casa, ma devono pagare la seconda!
    *      Parimenti gli anziani ricoverati permanentemente in casa di riposo e in cui quindi hanno la residenza, devono pagare la casa di proprietà, in cui abitavano, come seconda casa.


Facciamo notare infine che l’IMU costituirà nei prossimi anni la causa per un vertiginoso aumento degli affitti, in quanto il proprietario scaricherà l’IMU sull’affittuario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federazione della Sinistra: "Imu ingiusta a Russi"

RavennaToday è in caricamento