rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Bazzocchi (LpR): "Assordante silenzio sui permessi di soggiorno umanitari"

Giulio Bazzocchi di Lista per Ravenna interviene così in merito ad una nota invita il 20 aprile scorso dal titolo "Decreto Lampedusa ancora non rinnovato: quale situazione oggi a Ravenna?"

“Sono passati dieci giorni e nessuno dei soggetti istituzionali interpellati hanno risposto, né dato segni di interesse, per una situazione che è palesemente grave e giunta al limite ed è dunque incomprensibile il silenzio totale, nonché gravissimo”. Giulio Bazzocchi di Lista per Ravenna interviene così in merito ad una nota invita il 20 aprile scorso dal titolo "Decreto Lampedusa ancora non rinnovato: quale situazione oggi a Ravenna?".

Nella circostanza, Bazzocchi aveva espresso alcune “considerazioni, documentate anche da altre regioni come la Sicilia, sullo stato attuale dei titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari, secondo il DPCM del 5 aprile 2011, prorogato il 6 ottobre 2011 e non più rinnovato”.

“Sabato scorso, durante il primo momento di raccolta firme per la petizione, appositamente indetta sulla zona Giardini Speyer “Ordine sociale e sicurezza nella zona giardini Speyer” - spiega Bazzocchi - che sarà presentata ufficialmente a breve con una conferenza stampa, ho avuto occasione di parlare con i commercianti della zona e con titolari di esercizi, i quali riferiscono di continue risse, spaccio, individui ubriachi. E si pongono queste domande: se i permessi di soggiorno non sono ancora stati prorogati (DPCM 5/4/2011), quale stato giuridico hanno adesso i magrebini che oziano, bevono, bivaccano e spacciano tutto il giorno in zona stazione? Sono regolari? Possono essere espulsi? Se denunciati gli possono essere revocati i permessi di soggiorno?”

“Chi risponderà ai cittadini? - continua l'esponente di Lista per Ravenna -. Vedendo che le risposte non arrivano, venerdì ho inoltrato mail al Prefetto, Questore, Sindaco e Comandante della Polizia Municipale, dove chiedo se nella Provincia di Ravenna ci sono o ci sono stati casi di titolari di permessi di soggiorno per motivi umanitari (ex DPCM 05/04/2011), nei confronti dei quali si poteva procedere alla revoca dei titoli di soggiorno e se sì, per quale motivo non si è ancora proceduto in tal senso”.

Continuano i quesiti di Bazzocchi: “Data l’impasse da parte del Governo nazionale nel prorogare i titoli di soggiorno ma non l’emergenza umanitaria (prorogata al 31/12/2012), chiedo a che titolo i cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari scaduto, permangono in Italia e nello specifico a Ravenna. Sono essi regolari o irregolari? C’è un periodo di tempo in cui un cittadino può permanere in Italia, nonostante il titolo di soggiorno sia scaduto e non ancora rinnovato o prorogata la durata?”

“Non so per quanto ancora le Istituzioni vorranno far finta di nulla ma una cosa è certa: il bene comune e la tutela dei cittadini onesti, sottostanno ad altri interessi, nazionali e locali, per i quali si preferisce tenere in scacco interi quartieri, piuttosto che intervenire”, conclude l'esponente di Lista per Ravenna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bazzocchi (LpR): "Assordante silenzio sui permessi di soggiorno umanitari"

RavennaToday è in caricamento